Juventus

Lazio-Juventus 0-2, le pagelle dei bianconeri: Bonucci e Chiesa dominanti, cresce Rabiot

Antonio Parrotto
Federico Chiesa e Manuel Lazzari
Federico Chiesa e Manuel Lazzari / Francesco Pecoraro/GettyImages
facebooktwitterreddit

E' terminata la partita tra LazioJuventus, partita della 13ª giornata di Serie A, stagione 2021/22. Di seguito le pagelle della formazione allenata da Massimiliano Allegri.

Szczesny 6 - Praticamente inoperoso per tutta la gara. La Lazio non gioca male ma praticamente non conclude mai in porta in maniera pericolosa.

Danilo S.v. - Sfortunato. Lascia il campo per un problema accusato dopo uno scontro di gioco.

(Dal 15′) Kulusevski 6 - Riparte e strappa molto bene ma si perde sul più bello, sbagliando spesso e volentieri il tocco, ma è in partita e gioca bene.

Bonucci 7 - Freddo dal dischetto (quanti rimpianti azzurri per due volte consecutive, trascina la squadra anche in fase difensiva e di costruzione. Stringe i denti per un problema agli occhi...dagli 11 metri dimostra di vederci benissimo.

De Ligt 6,5 - Da un suo recupero su Muriqi nasce la ripartenza che porta al secondo gol. Ottima la prova dell'olandese, che non va mai in sofferenza e controlla con maestria gli attaccanti laziali.

Pellegrini 6,5 - Tiene botta sulla corsia mancina, anche con il passaggio alla difesa a 4, strappando bene su uno come Lazzari, dopo una partenza non esaltante.

Danilo Cataldi, Luiz Felipe, Federico Chiesa
Danilo Cataldi, Luiz Felipe, Federico Chiesa / Francesco Pecoraro/GettyImages

Cuadrado 6 - Parte esterno a 5, poi si abbassa. Si vede di meno nella zona offensiva ma tiene bene su Zaccagni, non lo soffre mai.

Locatelli 6,5 - Molto bene in fase di regia. Solido senza palla, prezioso in impostazione: dai suoi piedi partono sempre dei palloni interessanti.

(Dall'89′) Bentancur S.v.

McKennie 6,5 - Meno letale in fase offensiva, sembra quasi cercare meno l'inserimento ma dà equilibrio. E conferma di essere uno dei più in forma lì in mezzo.

Rabiot 6,5 - Buona prova del francese, sempre al centro del mirino. Attento in fase difensiva, con le sue lunghe leve si prende e trova spazi importanti.

Chiesa 6,5 - Cresce, soprattutto nella ripresa. Quando parte palla al piede in campo aperto è imprendibile. E' lui a procurarsi il rigore del raddoppio.

Morata 6 - Non una gara semplice per lui, con la Juve bassissima. C’è sempre tanto campo da coprire. Si procura il rigore ed effettua qualche buona corsa in campo aperto.

(Dal 75′) Kean 6 - Si procura un'occasione in poco tempo.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit