Euro 2020

La vecchia guardia che resiste: Euro 2020, la rivoluzione è rimandata

Francesca D'Amato
Bonucci e Chiellini in azzurro
Bonucci e Chiellini in azzurro / Jonathan Moscrop/Getty Images
facebooktwitterreddit

Manca meno di un mese all'Europeo di calcio. La competizione, che si doveva svolgere nel 2020 salvo poi essere rimandata a causa del Coronavirus, avrà inizio l'11 giugno con la partita d'esordio tra Turchia ed Italia. Sono 24 le Nazionali che partecipano alla manifestazione e tra queste non possono mancare alcuni calciatori della vecchia guardia che non hanno ancora mollato la presa e sono anzi nel pieno delle loro energie per scendere in campo per il proprio Paese, anche al di là delle tante voci su possibili rivoluzioni e su nuovi cicli da aprire. Andiamo a vedere i nomi più importanti in tal senso:

1. Giorgio Chiellini

Giorgio Chiellini
Giorgio Chiellini, Italia / Claudio Villa/Getty Images

Il 17 novembre 2004, a 20 anni, Giorgio Chiellini esordisce in Nazionale maggiore grazie a Marcello Lippi. Il difensore della Juventus, subentra nel secondo tempo della vittoriosa amichevole contro la Finlandia. Da quel giorno è diventato un vero e proprio pilastro per gli azzurri. Il 14 novembre 2012, in occasione dell'amichevole persa per 2-1 in casa contro la Francia, ha vestito per la prima volta la fascia di capitano dal primo minuto. Ad oggi Chiellini è uno dei senatori dell'Italia e potrebbe anche lottare per un posto da titolare.

2. Manuel Neuer

Manuel Neuer
Manuel Neuer, Germania / Lars Baron/Getty Images

Considerato a suo tempo, insieme a René Adler, uno dei più talentuosi tra i giovani portieri tedeschi, Manuel Neuer esordisce nella Nazionale tedesca maggiore il 2 giugno 2009 nell'amichevole vinta 7-2 a Dubai contro gli Emirati Arabi. Ha collezionato per il momento 98 presenze con la maglia della Germania e attualmente è uno dei portieri più forti in circolazione. Impossibile lasciarlo a casa.

3. Leonardo Bonucci

Leonardo Bonucci
Leonardo Bonucci, Italia / Claudio Villa/Getty Images

Per Leonardo Bonucci, il 1° marzo 2010, arriva la prima convocazione in Nazionale con tanto di esordio da titolare due giorni dopo, il 3 marzo 2010, contro il Camerun. Due mesi dopo, viene nuovamente convocato per uno stage alla Borghesiana, dal 2 al 5 maggio. A settembre 2010 segna il suo primo gol con la maglia della Nazionale in una partita ufficiale, dopo il gol in amichevole contro il Messico a giugno, in Estonia-Italia 1-2, match valido per le qualificazioni mondiali. Insieme a Giorgio Chiellini, Leonardo è diventato fondamentale per l'Italia e attualmente veste la fascia da Capitano.

4. Thomas Muller

Thomas Mueller
Thomas Muller, Germania / Alexander Hassenstein/Getty Images

Thomas Müller ha collezionato presenze in diverse selezioni giovanili della nazionale tedesca. Nel 2010 arriva poi il salto nella Nazionale A, debuttando il 3 marzo nella partita amichevole di Monaco di Baviera contro l'Argentina. Dopo l'esclusione di questo inverno, il CT Low ha deciso di convocare nuovamente il tedesco. La grande stagione fatta da Muller ha fatto ricredere il tecnico. Al momento il centrocampista è a quota 100 presenze con la maglia della Germania.

5. Karim Benzema

FBL-WC-2014-MATCH10-FRA-HON
Karim Benzema, Francia / LUIS ACOSTA/Getty Images

Karim Benzema esordisce con la Nazionale francese il 28 marzo del 2007, a 19 anni, realizzando il gol decisivo della vittoria per 1-0 contro l'Austria. Con l'arrivo del ct Laurent Blanc diventa uomo di riferimento dell'attacco francese, indossando la maglia numero 10. Il giocatore viene poi escluso dalla Francia a causa di una vicenda giudiziaria che l'ha visto coinvolto. A quasi sei anni dall'ultima presenza in nazionale, la svolta: Karim viene nuovamente convocato in nazionale in vista dell'Europeo 2020.

6. Mats Hummels

Mats Hummels
Mats Hummels, Germania / Matthew Lewis/Getty Images

Mats Hummels debutta con la Nazionale tedesca il 13 maggio 2010. Quattro anni dopo, conquista anche la convocazione per il Campionato del Mondo del 2014, debuttando co un gol nella partita vinta contro il Portogallo per 4-0. Ai quarti di finale del Mondiale, mette a segno il gol decisivo nella vittoria sulla Francia per 1-0 e dopo la semifinale vinta per 7-1 contro il Brasile, Mats si laurea campione del Mondo. Al termine del torneo viene inserito nella top 11 Fifa della competizione. Low è tornato a convocarlo a sorpresa, quando la sua assenza sembrava scontata.

7. Sergio Busquets

Sergio Busquets
Sergio Busquets, Spagna / David Ramos/Getty Images

Sergio Busquets fa il suo esordio in Nazionale maggiore il 1° aprile 2009, a Istanbul, durante una gara contro la Turchia valida per le qualificazione ai Mondiali del 2010. Il 21 maggio 2018 viene incluso dal commissario tecnico della Spagna nella lista dei convocati per il Mondiale di Russia. Ha collezionato per ora 122 presenze.

8. Toby Alderweireld

Toby Alderweireld
Toby Alderweireld, Belgio / Dean Mouhtaropoulos/Getty Images

Nel maggio del 2009, Toby Alderweireld viene convocato in nazionale per la prima volta da Franky Vercauteren in occasione della Kirin Cup, ma debutta ufficialmente il 29 maggio contro il Cile. Si impone come titolare sulla fascia destra conquistando i cuori dei belgi. Con 107 presenze, Toby è ancora uno dei difensori centrali più forti in circolazione.

9. Kamil Glik

Kamil Glik
Kamil Glik, Polonia / PressFocus/MB Media/Getty Images

Kamil Glik ha 32 anni e per sei mesi appena risulta essere il giocatore più “anziano” della Polonia. Ha esordito nella nazionale maggiore nel 2010, dopo la convocazione senza esordio per una partita del 9 novembre 2009. E' stata la prima volta che un tesserato del Piast Gliwice è stato convocato nella Nazionale polacca. Attualmente, Glik è il vice capitano ed ha collezionato ben 82 presenze e 6 reti.

10. Goran Pandev

Goran Pandev
Goran Pandev, Macedonia / Alex Grimm/Getty Images

Goran Pandev ha esordito in nazionale il 21 agosto 2002, nella partita amichevole Macedonia-Malta, terminata 5-0, nella quale ha segnato una rete al quinto minuto di gioco. E' considerato il giocatore tecnicamente più dotato della sua Nazionale, ed è diventato il capitano e leader indiscusso. Inoltre è il primatista di presenze (117) e il migliore marcatore (37 reti) della storia della selezione.

11. Toni Kroos

Toni Kroos
Toni Kroos, Germania / Soccrates Images/Getty Images

Per Toni Kroos questo Europeo sarà l'ultima occasione per vestire la maglia della Nazionale tedesca. Un giocatore di alto livello che nella sua carriera ha vinto tanto, anzi tantissimo. Lui è un vero e proprio veterano della Germania con la quale ha debuttato nel 2007 con l'Under 17 e nel 2010 con la Nazionale maggiore.

12. Marek Hamsik

Marek Hamsik
Marek Hamsik, Slovacchia / Alexander Hassenstein/Getty Images

Oggi come allora rappresentare la Slovacchia è il massimo per Marek Hamsik. La sua prima convocazione risale all'anno 2003, con la nazionale dell' Under 16. Dopo la mancata presenza, a causa di un infortunio al polpaccio, nei mesi di marzo, l'ex Napoli è pronto a vestire nuovamente la maglia della Slovacchia per l'Europeo 2020. Al momento è a quota 126 presenze, chissà quanto riuscirà ad andare avanti.

13. Pepe

Pepe
Pepe, Portogallo / Linnea Rheborg/Getty Images

Nell'agosto 2007, Pepe, di origini brasiliane, ha ottenuto la cittadinanza portoghese. Non avendo mai giocato per alcuna rappresentativa nazionale brasiliana, nel 2008 è stato convocato dal CT della Nazionale portoghese Luiz Felipe Scolari per disputare l'Europeo 2008. Lui è un vero e proprio veterano del Portogallo ed ha collezionato ben 113 presenze.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit