La Serie A minaccia Sky: chiusura del segnale senza l'ultima rata

Marco Nosotti
Gabriele Maltinti/Getty Images

La Lega Serie A si riunisce oggi in assemblea per discutere di diversi temi all'ordine del giorno, tra cui la spinosa questione legata alla fatturazione dei proventi derivanti dai diritti televisivi della stagione 2020/21.

Nel frattempo è attesa la decisione in merito al decreto ingiuntivo presentato nei riguardi di Sky, che ha deciso di non pagare l'ultima rata per l'attuale campionato a causa dell'emergenza Coronavirus. E non è escluso che la Lega Calcio opti per la chiusura del segnale in quanto la copertura economica finora garantita riguarda l'83% delle partite.

logo of the Serie A
Silvia Lore/Getty Images

Come riportato dalla Gazzetta dello Sport , il presidente Paolo Dal Pino valuterà anche soluzioni alternative per ovviare al problema, rispettando la posizione di DAZN e Img che salderanno la loro quota entro il 20 luglio.

Lo stesso numero uno della Serie A si dice ottimista: "In Lega c’ è più unità di prima. Non essendoci partite né discussioni in cui criticavano gli arbitri o i giocatori, e non avendo controversie, è stata eliminata molta della tensione. Abbandonare la stagione avrebbe avuto un serio impatto sul valore sia dei club sia dei giocatori".

Segui 90min su FacebookInstagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A!