Roma

La Roma dovrebbe assegnare la 10 a Paulo Dybala?

Andrea Gigante
Paulo Dybala
Paulo Dybala / Marco Canoniero/GettyImages
facebooktwitterreddit

"E sotto l'elsa in lettere d'oro erano scritte queste parole: "Chiunque estrarrà questa spada da questa roccia e da questa incudine sarà di diritto re d'Inghilterra". Sebbene molti avessero provato con tutte le loro forze, nessuno era riuscito ad estrarre la spada e neppure a smuoverla. Così il miracolo non era avvenuto e l'Inghilterra era ancora senza un re, e col passare degli anni la spada prodigiosa fu dimenticata. "

"La Spada nella Roccia" di T.H White

Perché la notizia del passaggio di Paulo Dybala alla Roma sta generando un entusiasmo talmente grande? Probabilmente perché oggi possiamo mettere la parola fine su una delle telenovela più lunghe ed estenuanti di questa sessione di calciomercato; oppure perché è la destinazione stessa, con le sue ambizioni e il suo passato, a creare hype.

Se la Joya avesse firmato per l'Inter, come molti davano ormai per scontato, ne avremmo parlato in termini diversi. Ossia di un ex giocatore della Juventus che si trasferisce dagli acerrimi nemici nerazzurri, a parametro zero tra l'altro.

La scelta dell'argentino di vestirsi di giallorosso è particolarmente intrigante perché lo porterà in una piazza che, dopo la vittoria in Conference League, vuole ulteriormente alzare l'asticella. A volerlo è stato José Mourinho, la cui telefonata è stata decisiva per la buona riuscita della trattativa. Lo Special One lo considera infatti il tassello mancante per poter competere ad alti livelli e ha già in mente per lui un posto d'onore nel suo scacchiere.

Grazie all'acquisto di Dybala, la Roma si candida così a possibile protagonista per la prossima stagione. Tuttavia, adesso il popolo romanista dovrà fare i conti con un'annosa questione: 10 sì o 10 no?

Per la prima volta dal 2017, anno del ritiro di Francesco Totti, la Roma si ritrova infatti tra le mani un giocatore che per qualità e curriculum può seriamente ambire a quella maglia che dalle parti del Tevere non osano nemmeno nominare.

Quando l'ex capitano decise di appendere gli scarpini al chiodo, la questione non sembrava nemmeno porsi: nessuno sarebbe mai stato degno di indossare la 10. Eppure le cose sono cambiate proprio nell'ultima stagione, più precisamente quando la Roma ha vinto la Conference League e Lorenzo Pellegrini ha dimostrato di essere il giusto trascinatore della squadra.

L'arrivo di Dybala nella capitale cambia solo in parte le carte in tavola. I romanisti sono infatti ben disposti a vedere un nuovo numero 10, il discorso ora riguarda più il chi dovrebbe essere: il capitano e leader che ha riportato un trofeo oppure il forestiero che - parafrasando Fabrizio De André - "ha un mondo nel piede sinistro"?

Per questioni di riconoscenza, personalmente sarei più propenso a votare per Pellegrini. Tuttavia, non sono neanche tanto convinto che Pellegrini stesso voglia quella maglia. D'altronde, lui è diventato grande con un altro numero e gode del supporto incondizionato di tifosi e allenatori anche con il 7 sulle spalle. Probabilmente la possibilità di vestire la 10 è stato quel quid in più che ha convinto Dybala ad accettare l'offerta della Roma, quindi perché impedirglielo? La Roma, dal canto suo, può contare su due possibili numeri 10 e già questo dovrebbe far contenti tutti.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit