Juventus

La linea dettata da Arrivabene frena il mercato della Juve: il motivo

Giovanni Benvenuto
Maurizio Arrivabene, Andrea Agnelli, Pavel Nedved, Federico Cherubini
Maurizio Arrivabene, Andrea Agnelli, Pavel Nedved, Federico Cherubini / Jonathan Moscrop/GettyImages
facebooktwitterreddit

Il mercato della Juventus, a prescindere dai colpi a parametro zero già imbastiti o in procinto di chiudersi, fatica a decollare. Il motivo? La linea dura imposta dall'alto che, anche nell'anno in cui si celebrerà il centenario di presidenza della famiglia Agnelli, ha dato mandato ad Arrivabene di tenere sotto controllo i costi.

Come ricordaCalciomercato.com nei primi sei mesi dell'anno la Juventus ha certificato una perdita di 119 milioni di euro e in vista della chiusura del bilancio si prevede un passivo importante. Per questo motivo Arrivabene si è fiondato su giocatori a parametro zero, senza però affondare il colpo su trattative a titolo definitivo che comportassero esborsi importanti a livello di cartellino.

FBL-ITA-SERIEA-JUVENTUS-LAZIO
Cherubini, Nedved e Arrivabene / MARCO BERTORELLO/GettyImages

Nel frattempo serve anche vendere: sfruttando le cessioni ci sarà molto più margine per portare avanti operazioni a titolo definitivo, oltre a definire gli esborsi dei cartellini. Si proverà quindi ad alleggerire il monte ingaggi: oltre agli addii di Dybala e Chiellini si aggiungeranno con ogni probabilità anche quelli di Arthur e Ramsey, ma non è escluso anche l'inserimento di ingaggi meno onerosi. La Juve pianifica il mercato, dando un'occhiata anche ai costi.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit