Juventus

La Juve dovrebbe puntare su Giacomo Vrioni in prima squadra?

Giovanni Benvenuto
Vrioni
Vrioni / Jonathan Moscrop/GettyImages
facebooktwitterreddit

Giacomo Vrioni ha vissuto una stagione decisamente sulla cresta dell'onda. Il giovane attaccante di proprietà della Juventus e in prestito al WSG Tirol è reduce da un'ottima annata nella Bundesliga austriaca. Il bottino collezionato quest'anno ingolosisce senz'altro, con 21 reti e 5 assist in tutte le competizioni. Un'annata da incorniciare e adesso la domanda sorge spontanea: la Juve dovrebbe puntare su di lui in prima squadra?

Se da un lato si tratta di un profilo piuttosto giovane (23 anni), dall'altro invece bisogna considerare anche il fatto che proviene da un campionato totalmente diverso rispetto al nostro. La Bundes austriaca non è la Serie A, per questo motivo forse sarebbe ideale mandarlo in prestito a qualche club del nostro campionato, magari in massima serie, sempre per continuare un processo di crescita iniziato un anno fa. La Juve - ovviamente - sorride, consapevole di avere tra i suoi giocatori un potenziale elemento da plasmare oppure da rivendere per far cassa.

LASK v WSG Tirol - ÖFB-UNIQA-Cup
Vrioni / Severin Aichbauer/GettyImages

Vrioni, nonostante la giovane età, ha già inanellato parecchie reti e adesso il suo desiderio sarebbe quello di tornare alla Continassa per giocarsi le sue chance. "Il mio obiettivo è quello di tornare alla Juventus: ora mi sento più pronto e maturo. Vedremo cosa decideranno i dirigenti e il mio agente Silvio Pagliari", parole che sanno di apertura e anche di sfida, dopo un apprendistato proficuo e un'esperienza che gli è valsa anche la convocazione nella nazionale albanese.

La Juventus adesso medita sul futuro del bomber classe 1998, quest'ultimo lancia però un messaggio al club dichiarandosi pronto (se è il caso) per sostituire Dusan Vlahovic a partita in corso nella prossima annata. In questo caso però (forse) è giusto continuare a plasmare i giovani senza bruciarli e senza mettere loro pressione. Agendo insomma con criterio e non forzando i tempi dopo una stagione incoraggiante.

Vrioni rappresenta un ottimo prospetto, la strada per la prima squadra è però ancora lunga e per questo motivo sarebbe opportuno continuare la trafila all'estero oppure in un club meno blasonato in A. E, nel caso della Juve, puntare su un profilo già ben collaudato come vice-Vlahovic per avere un'alternativa di lusso. Ecco perché - almeno per ora - sarebbe azzardato puntare su Vrioni in prima squadra.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit