Champions League

Grande Juve in Champions: 4-2 allo Zenit, qualificazione agli ottavi strappata. Trascinante Dybala

Antonio Parrotto
Esultanza Paulo Dybala
Esultanza Paulo Dybala / Stefano Guidi/GettyImages
facebooktwitterreddit

E' terminata la sfida tra Juventus e Zenit San Pietroburgo valida per la quarta giornata dei gironi di Champions League. Vittoria netta della formazione bianconera che riscatta il periodo negativo e conferma la grande partenza in Champions. Quattro vittorie su quattro. Dodici punti. Oggi il primo gol incassato. Vittoria netta per 4-2 contro lo Zenit con un grande Dybala (doppietta, il secondo su rigore, fatto ripetere dall'arbitro dopo l'errore). Nel mezzo l'1-1 per l'autogol di Bonucci. Ma una grande ripresa della Juve: 3-1 di Chiesa, 4-1 di Morata. Nel recupero il 4-2 finale di Azmoun.

La chiave tattica di Juventus-Zenit

Il pressing alto della formazione bianconera. E' cambiato qualcosa nell'atteggiamento della Juventus di Max Allegri, questa sera. Una squadra compatta ma soprattutto aggressiva, in avanti, che non ha lasciato respirare l'avversario, disputando poi anche un secondo tempo strepitoso, all'attacco, divertendosi. Ma la chiave è proprio lì: grande prova in avanti, con una squadra coraggiosa.

La giocata della partita Juventus-Zenit

La giocata della gara, quella decisiva, è avvenuta al minuto 55', quando Federico Chiesa è entrato in area seminando il panico e trovando il calcio di rigore poi trasformato da Paulo Dybala (al primo tentativo un errore, poi la ripetizione e il gol). Una giocata, quella di Chiesa, che ha diviso in due la partita e che ha permesso alla Juve di riportarsi in avanti e di credere maggiormente nel lavoro fatto.

Paulo Dybala
Il gol di Dybala / Chris Ricco/GettyImages

Il migliore in campo di Juventus-Zenit: Dybala voto 8

Paulo Dybala è in stato di grazia, gli è riuscito praticamente tutto. Dopo l'ottima prova di Verona, senza gol, l'argentino ha tirato fuori una prestazione a tutto tondo. Un gol con un mancino di controbalzo, il raddoppio su calcio di rigore. Una traversa colpita, un assist per il 4-1 con Morata. Applausi scroscianti al momento della sostituzione per Paulo, che aveva anche la fascia da capitano e ha superato Platini nella classifica dei marcatori juventini di tutti i tempi.

Il tabellino di Juventus-Zenit

MARCATORI: 11′ Dybala, 26′ Bonucci aut., 56′ Dybala rig., 74′ Chiesa, 82′ Morata, 92' Azmoun

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Danilo, Bonucci (85′ Rugani), de Ligt, Alex Sandro; Chiesa, Locatelli (79′ Arthur), McKennie, Bernardeschi (79′ Rabiot); Dybala (85′ Kulusevski), Morata. All. Allegri. A disp. Pinsoglio, Perin, Chiellini, Cuadrado, Bentancur

ZENIT (4-4-2): Kritsyuk; Karavaev (57′ Malcom), Chistyakov, Lovren, Rakitskiy (74′ Dzyuba); Sutormin, Barrios, Wendel (88′ Kuznetsov), Mostovoy (57′ Krugvoi); Claudinho (74′ Erokhin), Azmoun. All. Semak. A disp. Kerzhakov, Byazrov, Kravstov

ARBITRO: Hernández (ESP)

NOTE: AMMONITI: 54′ Lovren, 68′ Locatelli, 89′ Kulusevski


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit