Juventus

Juventus-Salernitana 2-2, le pagelle bianconere: Bonucci crea e disfa, male Cuadrado

Alessio Eremita
Leonardo Bonucci
Leonardo Bonucci / ISABELLA BONOTTO/GettyImages
facebooktwitterreddit

Ecco le pagelle della Juventus al termine del match contro la Salernitana, valevole per la sesta giornata di Serie A e conclusosi sul risultato di 2-2. Aprono Candreva e Piatek, chiudono Bremer e Bonucci. Annullato nel finale il gol di Milik che sarebbe valsa la vittoria ai bianconeri.

PERIN 6 - Non può nulla sul tap-in di Candreva, tantomeno sul rigore trasformato da Piatek. Nega il 3-1 a Dia nel finale.

CUADRADO 5 - Il colombiano è irriconoscibile. Macchia ancor più la deludente prestazione concedendo a Mazzocchi la possibilità di crossare per il gol dell'1-0.

BONUCCI 6 - Riaccende le speranze segnando il 2-2, le spegne facendosi trovare attivamente in fuorigioco sul gol di Milik allo scadere.

BREMER 6 - Partita dal doppio volto. Nel primo tempo soffre la presenza di Piatek e gli concede un rigore toccando con la mano una conclusione del polacco. Nella ripresa si ripresenta in campo segnando il gol dell'1-2, facendosi perdonare così dai suoi tifosi.

DE SCIGLIO 5 - Inconsistente in fase offensiva, distratto in fase di ripiegamento. Prova totalmente da dimenticare per il terzino bianconero. Questa notte farà brutti sogni ripensando a Candreva e Dia (dal 62' Alex Sandro 6,5 - Si procura il rigore che permette alla Juve di pareggiare la partita).

MCKENNIE 5 - In confusione totale. Lo statunitense perde diversi duelli, aerei e non, e lascia molto campo agli avversari. I fischi sono giustifi (dall'84' Soulé sv).

PAREDES 5,5 - Dovrebbe essere il fulcro del gioco della Juve. Dovrebbe, appunto. Il centrocampista argentino cerca qualche imbucata per i compagni, ma non offre quel guizzo che ci si aspetta da uno come lui.

MIRETTI 6 - Prestazione positiva per il centrocampista, tra i migliori dei suoi nel primo tempo. Cala vistosamente nella ripresa, commettendo due errori nei pressi della porta di Sepe (dal 62' Fagioli 5,5 - Non facile lasciare il segno. Insufficienza che ha mille attenuanti).

KOSTIC 6 - Fatica molto a rendersi protagonista, si accontenta dell'assist per il colpo di testa di Bremer a inizio secondo tempo (dal 78' Danilo 6 - Impatto positivo sul match, va vicinissimo all'assist per il pareggio).

KEAN 5 - Il fatto che Allegri decida di sostituirlo nell'intervallo è abbastanza indicativo. L'attaccante cerca di mettersi in mostra con qualche accelerazione, ma il suo apporto in avanti è superfluo (dal 46' Milik 6 - Sfiora il gol con un tiro a giro meraviglioso, poi va a segno per la rimonta ma il VAR frena l'entusiasmo. Espulso subito dopo l'inutile esultanza).

VLAHOVIC 6,5 - È sempre lui ad accendere la Juventus creando occasioni dal nulla. Il gol sarebbe stata la ciliegina sulla torta di una prestazione di assoluto livello.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit