Juventus

Juventus, Rabiot: "I primi venti minuti hanno danneggiato la partita"

Giancarlo Pacelli
Adrien Rabiot
Adrien Rabiot / FRANCK FIFE/GettyImages
facebooktwitterreddit

Non è stata una partita facile da parte della Juventus in quel di Parigi. I primi minuti di gioco sono stati da incubo in quanto hanno praticamente deciso l'inerzia dell'incontro: il PSG infatti ha approfittato subito di alcune incertezze per bucare due volte la retroguardia bianconera, con il solito Mbappè protagonista di due reti stilisticamente perfette. Poi, nella ripresa, gli ospiti si sono ripresi e, grazie anche ad un ottimo Kostic sulla fascia, hanno trovato la rete del 2-1 con Mckennie.

PSG-Juventus: le dichiarazioni di Rabiot

Adrien Rabiot è stato uno dei protagonisti in campo sebbene non abbia giocato al massimo delle sue possiblità. Anche lui è consapevole che sono stati i primi venti minuti a complicare la trasferta parigina nel primo incontro europeo di Champions League. Il centrocampista ai media francesi ha infatti ribadito che la reazione, sebbene ottima, non è stata sufficiente.

"Non è una gara come le altre. È particolare tornare qui ma ero concentrato sul fare una bella partita e provare a vincere. Abbiamo cominciato male nel primo tempo, nei primi 20 minuti ci siamo fatti bucare facilmente poi abbiamo recuperato la testa. Ma non è stato sufficiente, comunque penso che soprattutto ad inizio gara siamo stati danneggiati perché dall’inizio non abbiamo fatto bene".

facebooktwitterreddit