Juventus

La Juventus potrebbe posticipare a febbraio i rinnovi contrattuali: la situazione

Paulo Dybala e Juan Cuadrado
Paulo Dybala e Juan Cuadrado / Emilio Andreoli/GettyImages
facebooktwitterreddit

I discorsi relativi ai rinnovi contrattuali in casa Juventus sono rinviati a febbraio. Un piccolo rischio per la società bianconera, che rischia di perdere alcuni calciatori a parametro zero. Infatti dal primo febbraio 2022, i calciatori in scadenza di contratto a fine stagione sono liberi di sottoscrivere un precontratto (vincolante) con un club, per un trasferimento a parametro zero a partire dal primo luglio 2022.

E non sono pochi i calciatori della Juventus in scadenza a fine stagione.

Il motivo di questi rinvii? Gennaio è un mese bollente per la Juventus con diversi scontri diretti e una coppa da portare a casa (la Supercoppa Italiana contro l'Inter). La dirigenza non vuole distrazioni e per questo motivo avrebbe portato avanti l'idea di chiudere i rinnovi a partire dal mese di febbraio. Un rischio calcolato? Solo il tempo saprà dirlo.

Tra i giocatori in scadenza c'è Paulo Dybala, il calciatore di maggior talento della rosa juventina. L'accordo tra le parti è già stato trovato, la firma sembrava ad un passo ed era prevista prima di Natale. Tutto rinviato. I motivi sono ancora poco chiari: da una parte si parla di problemi burocratici legati all'intermediario dell'argentino che deve ancora ottenere il via libera per essere a tutti gli effetti un agente, dall'altra si parla di leggeri ripensamenti bianconeri propensi a mantenere intatto l'accordo economico ma accorciando la durata del nuovo contratto (da cinque a tre anni). L'unica certezza, ad oggi, è la scadenza del contratto della Joya a fine stagione e il rinnovo è essenziale.

Anche Juan Cuadrado vedrà il proprio contratto scadere a fine stagione. L'accordo tra le parti c'è da tempo. Manca l'intesa sulla durata: biennale o annuale con opzione per la seconda stagione?

Chi invece deve ricominciare da zero è Federico Bernardeschi. Dopo il cambio di procura - passando da Raiola a Pastorello - le trattative si trovano nuovamente al punto zero. Tutto da rifare. Il calciatore già la scorsa estate ha dimostrato di voler rimanere a Torino a tutti i costi, respingendo qualsiasi offerta. Ora resta da capire se sarà altrettanto disposto ad accettare un decurtamento dell'ingaggio pur di vestire ancora la maglia della Juventus.

E poi ci sono i due Mattia, Perin e De Sciglio, che conosceranno il loro futuro quasi al termine della stagione. La Juventus infatti valuterà in prossimità della conclusione dell'anno sportivo se sarà il caso di proseguire l'avventura insieme o meno.


facebooktwitterreddit