Juventus

Non solo Vlahovic: la Juventus pensa anche a Raspadori. Nodo Morata

Alessio Eremita
Giacomo Raspadori
Giacomo Raspadori / Jonathan Moscrop/GettyImages
facebooktwitterreddit

Dusan Vlahovic subito, Giacomo Raspadori a luglio. La Juventus non intende fermarsi al serbo classe 2000, prelevato dalla Fiorentina durante la sessione invernale di calciomercato, e studia la strategia per strappare il cartellino della promessa tutta italiana, attualmente in forza al Sassuolo. Occorre muoversi in fretta: lo sa bene il direttore sportivo bianconero Federico Cherubini, il quale dovrà fare i conti anche con la concorrenza di altri club di mezza Europa. Raspadori rappresenta l'ennesimo tassello di un mosaico che si sta gradualmente componendo, fatto di giovani talenti in grado di garantire continuità al progetto societario.

Alvaro Morata
Alvaro Morata / Stefano Guidi/GettyImages

Oltre all'affare Raspadori, però, la Juventus dovrà sciogliere presto il nodo legato ad Alvaro Morata. L'attaccante spagnolo è stato a un passo dal Barcellona, salvo poi restare a Torino per volontà dell'Atletico Madrid (che ne detiene i diritti): il Cholo Simeone non avrebbe digerito un'operazione che avrebbe indubbiamente rinforzato una diretta concorrente alla vittoria della Liga. L'arrivo di Vlahovic ha tolto certezze a Morata e la Juve non intende sborsare 35 milioni di euro per riscattarlo dai colchoneros. Priorità a lui e, in caso di fumata nera, il successivo assalto a Raspadori.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit