Juventus

La Juventus e il nodo infortuni: l'80% è di natura muscolare

Giovanni Benvenuto
Paulo Dybala
Paulo Dybala / Nicolò Campo/GettyImages
facebooktwitterreddit

La Juventus resta ancora alle prese con gli infortuni. Finora sono stati 19 i giocatori che si sono fermati almeno una volta, con una rosa continuamente tormentata e con il tecnico Massimiliano Allegri con poche alternative a disposizione.

Weston McKennie, Nikos Tzouroudis, Francesco Pieralisi
McKennie / Jonathan Moscrop/GettyImages

Un'emergenza che tuttora affligge i bianconeri, con tre giocatori che hanno praticamente finito la stagione e con alcuni da ritrovare. Allegri, nel momento più delicato dell'annata bianconera, si ritrova soltanto con 13 pedine di movimento a disposizione, ma ciò che è finito sotto la lente d'ingrandimento è stata la causa di tutti questi KO: 17 per questioni muscolari. Solo Pellegrini, Cuadrado, Locatelli, Bentancur (ora al Tottenham), Perin, Pinsoglio e il nuovo arrivato Vlahovic si sono salvati, al netto di qualche acciacco meno prolungato.

Secondo quanto riferito dalla Gazzetta dello Sport sono 145 i match saltati dai giocatori della Juve nel corso di questa stagione, di cui 112 per infortunio muscolare. Una percentuale decisamente alta, che sfiora addirittura l'80%. Non solo pesano i vari stop di Ramsey (15), Dybala (12), Chiellini (12) e Bonucci (7), ma anche quelli di Danilo (11 volte out per un problema all'adduttore) e Bernardeschi (12 in totale). Vicino alla doppia cifra anche De Sciglio (9) mentre Kean è stato fermo per cinque partite di fila a causa di un affaticamento muscolare.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit