Juventus

Juventus-Napoli 1-1, le pagelle bianconere: Chiesa illumina, delusione Rabiot

Alessio Eremita
Federico Chiesa
Federico Chiesa / Stefano Guidi/GettyImages
facebooktwitterreddit

Ecco le pagelle della Juventus al termine del match pareggiato contro il Napoli: alla rete di Mertens ha risposto Chiesa per un 1-1 pieno di rammarico per entrambe le formazioni.

Juventus v Napoli - Serie A
Juventus-Napoli / Anadolu Agency/GettyImages

Szczesny 6 - Reagisce bene allo svantaggio subito per il gol di Mertens, un tiro deviato solamente con la punta delle dita.

Cuadrado 6,5 - Il colombiano corre tanto sulla fascia e partecipa all'azione del pareggio bianconero. Concede davvero poco in fase difensiva.

Rugani 6 - È dalle sue parti che nasce il vantaggio del Napoli. Per non giocare spesso, il centrale difensivo si mostra affidabile.

De Ligt 6,5 - Il colosso olandese macchia la propria prestazione con il tentativo fallito sul tiro di Mertens, sporcato comunque dal guantone di Szczesny. Si riprende dallo sconforto e conferma tutte le sue qualità.

Alex Sandro 5,5 - Politano lo mette costantemente in difficoltà sulla fascia sinistra, non sufficiente la sua prova (dal 75' De Sciglio sv).

Rabiot 5 - Ci prova, si impegna ma non convince. Sembra sempre più estraneo dal progetto di Allegri (dal 66' Bentancur 6 - Niente di che).

McKennie 6 - A inizio match si divora un gol di testa, nella ripresa partecipa al vantaggio siglato da Chiesa. Il giusto bilanciamento di una partita senza troppe sbavature.

Locatelli 6 - Tocca molti palloni e dà l'avvio al gioco non come molti suoi compagni sanno fare. Manca quel guizzo in più.

Bernardeschi 6,5 - Impatto positivo dell'esterno ex Fiorentina, purtroppo per lui il Napoli difende bene e il gioco si fa maggiormente complesso (dal 66' Dybala 6 - Si presenta con una conclusione parata da Ospina, nulla più).

Chiesa 7 - L'esterno della Juventus non trova molti spazi nel primo tempo, ma colpisce a inizio ripresa salvando i suoi da una bruciante sconfitta (dall'81' Kulusevski sv).

Morata 6 - Le parole di Allegri gli hanno fatto bene, ma per vedere il vero Morata bisogna attendere ancora un po'. Lodevole il dispendio di energie soprattutto a centrocampo (dal 75' Kean sv).


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit