Juventus

Juventus-Maccabi Haifa, le pagelle dei bianconeri: Di Maria artista, bomber Rabiot

La redazione di 90min
Juventus - Maccabi Haifa
Juventus - Maccabi Haifa / Chris Ricco/GettyImages
facebooktwitterreddit

La Juventus batte 3-1 il Maccabi Haifa e trova i primi 3 punti di questa Champions League. Per i bianconeri a segno Rabiot, autore di una doppietta, e Vlahovic. Di seguito le pagelle dei giocatori della Juve.

Szczesny 5 - Con la vittoria ormai in pugno un portiere della sua caratura non può commettere un'ingenuità simile. La sua uscita a vuoto ha messo momentaneamente il risultato in discussione;

Cuadrado 5.5 - Si concede qualche sbavatura di troppo in fase difensiva e sbaglia diversi palloni anche semplici in avanti (66' Bonucci 5.5 - Il capitano della Juve si fa trovare colpevolmente fuori posizione sulla rete degli israeliani);

Bremer 6 - Con la sua velocità impressionante riesce a mettere una toppa là dove ce n'è bisogno. Non può molto sull'errore di Szczesny;

Danilo 5.5 - Soffre la fisicità degli attaccanti del Maccabi ma compensa con un buon posizionamento in fase difensiva;

De Sciglio 6 - Sul suo lato la Juve non corre alcun pericolo e il terzino trova anche il modo di sfoderare qualche buon cross (46' Alex Sandro 5.5 - Confuso, disorientato e mai preciso nei contrasti);

McKennie 5 - Allegri gli dà la licenza di inserirsi in area di rigore per dare manforte a Vlahovic ma il texano non solo non trova i tempi giusti ma risulta anche impalpabile in mezzo al campo;

Paredes 5 - L'argentino non riesce ad accompagnare le azioni e si fa trovare sempre lontano dal pallone (85' Miretti sv);

Rabiot 7.5 - Con la sua doppietta il francese riscatta la propria immagine agli occhi della tifoseria juventina. Max si fida ancora tanto di lui, sa che il potenziale c'è e adesso sembra avergli trovato la giusta collocazione tattica;

Kostic 5.5 - Dopo un bel gioco di gambe mette Vlahovic davanti alla porta spalancata, ma è l'unica giocata significativa della sua partita (66' Locatelli 6 - Si limita a fare legna a centrocampo);

Vlahovic 7 - Nei primi minuti flirta con il gol in due occasioni per poi rifarsi nella ripresa, dove oltre al gol del 2-0 (72' Kean 6 - Ha la possibilità di mettere il sigillo sulla vittoria bianconera ma il suo tentativo non va a segno);

Di Maria 7.5 - Senza di lui, la Juve sarebbe persa probabilmente. El Fideo è un giocatore di respiro internazionale e il suo estro ha fatto la differenza in una partita che i bianconeri dovevano vincere a tutti i costi. Allegri starà pregando affinché l'argentino non si faccia più male.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit