Serie A

Un guizzo di Cuadrado al 91' dà la vittoria alla Juve: 1-0, Fiorentina in 10 dal 72'

Antonio Parrotto
Esultanza bianconera
Esultanza bianconera / Chris Ricco/GettyImages
facebooktwitterreddit

E' terminata la sfida tra Juventus e Fiorentina valida per la dodicesima giornata di Serie A. Gara combattuta, quella dell'Allianz Stadium. Juve tornata nella versione evanescente del campionato, non quella bella e frizzante ammirata in Champions e nell'ultima con lo Zenit. I viola hanno risposto colpo su colpo, giocando una buona gara, con personalità. Bel secondo tempo con la Juve che ha colpito una traversa e si è vista annullare un gol a Morata per fuorigioco, il tutto dopo l'espulsione di Milenkovic per doppio giallo, al 72'. E al 91' il gol di Juan Cuadrado, uno dei tanti ex: gran giocata personale e destro vincente da posizione impossibile.

La chiave tattica di Juventus-Fiorentina

Due squadre che si sono affrontate senza timori reverenziali ma la Juve per larghi tratti della partita ha mantenuto, come spesso accade in campionato, la squadra troppo bassa, favorendo il gioco dei viola, anche se nel primo tempo i bianconeri hanno chiuso con il 52% del possesso, ma molto fine a se stesso (0 tiri nello specchio). Ritmi bassi a inizio ripresa, poi altissimi dopo l'espulsione di Milenkovic al 72', con i bianconeri che hanno schiacciato i viola, pronti a giocare di rimessa. E' stata l'espulsione a dare la svolta alla gara: i viola l'hanno patita e la Juve l'ha sfruttata a suo favore con un gran finale.

La giocata della partita Juventus-Fiorentina

Il doppio giallo per Nikola Milenkovic, difensore della Fiorentina, espulso al 72'. La sua espulsione, inevitabilmente, ha cambiato la gara, costringendo la sua squadra a giocare di rimessa e ad abbassarsi e la Juve ad alzarsi e a tentare il tutto per tutto, giocando all'attacco. E nell'assalto finale poi è arrivato il gol finale di Juan Cuadrado.

Weston McKennie, Gaetano Castrovilli
Weston McKennie, Gaetano Castrovilli / Jonathan Moscrop/GettyImages

Il migliore in campo di Juventus-Fiorentina: voto 7,5

Weston McKennie il migliore in campo oggi, una spanna su tutti. Grande prova del centrocampista americano, rinvigorito dalle recenti prestazioni con la maglia bianconera, e nuovamente titolare. Sente la fiducia di Allegri, è in fiducia, ha una buona condizione fisica e mentale e tutto questo si riversa in campo.

Il tabellino di Juventus-Fiorentina

MARCATORI: 91' Cuadrado

JUVENTUS (4-4-2): Perin; Danilo, Rugani, de Ligt, Alex Sandro (46′ Pellegrini); Chiesa, Locatelli, McKennie, Rabiot (78′ Cuadrado); Dybala (92' Bentancur), Morata (88′ Kaio Jorge). All. Allegri. A disp. Pinsoglio, Israel, Bonucci, Arthur, Ramsey, Bernardeschi, Kulusevski.

FIORENTINA (4-3-3): Terracciano; Odriozola, Milenkovic, Martinez Quarta, Biraghi; Bonaventura (78′ Duncan), Torreira (64′ Amrabat), Castrovilli (78′ Nastasic); Callejon (74′ Igor), Vlahovic, Saponara (74′ Sottil). All. Italiano. A disp. Rosati, Cerofolini, Maleh, Terzic, Venuti, Benassi

ARBITRO: Sozza di Seregno

NOTE: AMMONITI: 26′ Martinez Quarta, 45+2′ Danilo, 81′ Nastasic, 88′ Rugani. ESPULSIONI: 73′ Milenkovic per doppia ammonizione. Note: 71′ allontanato Niccolini, vice di Italiano


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit