Juventus

Juventus in apprensione per Kean: le condizioni dell'attaccante

Omar Abo Arab
Moise Kean
Moise Kean / Nicolò Campo/GettyImages
facebooktwitterreddit

La Juve affronta la seconda sosta nazionali con il fiato sospeso, memore di quanto successo nella prima - a settembre - chiusa dal big match perso in casa del Napoli con una rosa fortemente rimaneggiata a causa dell'assenza dei calciatori sudamericani, non convocati da Max Allegri a causa del ritorno troppo prossimo alla gara del "Maradona".

Moise Kean
Moise Kean / Marco Canoniero/GettyImages

Anche stavolta la ripresa del campionato proporrà un'altra grande sfida, stavolta alla Roma di Josè Mourinho, e con essa tornano gli interrogativi che riguardano non solo i sudamericani in giro per il mondo, ma anche Moise Kean. L'attaccante appena tornato dall'Everton, infatti, ha subito un duro colpo al collo nella gara di ieri con l'Italia (persa contro la Spagna dove l'attaccante è subentrato a Lorenzo Insigne): una situazione che ha spinto lo staff medico della Nazionale fargli indossare il collarino (per prudenza) e che non lo ha fatto allenare insieme a coloro che non erano scesi in campo da titolari a San Siro due giorni fa.

Nonostante questo, ha rivelato l'edizione odierna del Corriere dello Sport, Kean sta già meglio, ma quasi sicuramente non farà parte dei convocati per la finalina di Nations League contro il Belgio. Non è escluso che il classe 2000 lasci in anticipo il ritiro e faccia rientro a Torino per essere valutato dallo staff medico bianconero in vista della gara contro la Roma.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit