Juventus

Juve, vale la pena privarsi della coppia Locatelli-Arthur?

Giovanni Benvenuto
Manuel Locatelli, Arthur Melo
Manuel Locatelli, Arthur Melo / Nicolò Campo/GettyImages
facebooktwitterreddit

La Juventus sembrerebbe aver ritrovato ottimismo: dopo il k.o. in Supercoppa Italiana contro l'Inter i bianconeri hanno battuto in casa l'Udinese e la Sampdoria, quest'ultima nell'ottavo di finale di Coppa Italia. Le recenti prove del gruppo hanno evidenziato un upgrade del centrocampo, fatto curioso visto che è il reparto più carente a livello tecnico.

La mediana sarebbe rigenerata grazie a...una "nuova" coppia: quella composta da Arthur Melo e da Manuel Locatelli. Il brasiliano e l'italiano si sono dimostrati particolarmente affiatati nel mosaico tattico di Allegri. Non solo in fase di costruzione, ma anche in quella di ripiegamento coi due centrocampisti che hanno osato anche qualche scambio e verticalizzazione in più. Tra i due sembrerebbe essere scoccata l'intesa e adesso Allegri sorride, quest'ultimo desideroso - mercato permettendo - di ripresentare il nuovo tandem sulla mediana. Eppure i risultati si erano già visti contro la Roma: all'Olimpico Locatelli è stato libero di svariare siglando anche un gol, mentre Arthur - oltre a costruire - è stato utile anche in copertura.

Manuel Locatelli
Manuel Locatelli / Silvia Lore/GettyImages

Dividere due profili complementari e funzionali adesso non converrebbe. Arthur è richiesto dall'Arsenal, e salvo clamorosi ribaltoni dell'ultimo minuto il centrocampista verdeoro sarebbe pronto ad accasarsi coi gunners. Un peccato, considerato che proprio adesso il brasiliano si sta dimostrando fondamentale per la squadra.

Locatelli - d'altra parte - non ha mai avuto un compagno di reparto come Arthur per impostare la manovra, e l'ipotetica partenza dell'ex Barça (forse necessaria per rinforzare l'organico) potrebbe ancora rivoluzionare a livello tattico un gruppo alquanto camaleontico. Le recenti prove hanno fatto sorridere anche i tifosi, questi ultimi adesso dubbiosi se cedere una pedina o continuare a valorizzarla. La domanda adesso sorge spontanea: vale davvero la pena separare Arthur e Locatelli?


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit