Juve, tamponi al J-Medical prima della ripresa collettiva: come funzionano i rientri

Antonio Parrotto
Allenamento Juve
Allenamento Juve / ALESSANDRO DI MARCO/Getty Images
facebooktwitterreddit

La Juventus si è ritrovata nella giornata di ieri alla Continassa. Sono ripresi gli allenamenti in vista della sfida contro l'Udinese che inaugurerà il 2021 della squadra di Mister Pirlo, pronta ad affrontare un nuovo anno fittissimo di impegni. Il programma della sessione di ieri si è focalizzato sul lavoro fisico individuale.

Tra ieri e oggi i giocatori bianconeri sono passati dal J-Medical per sottoporsi al tampone che verificherà l’eventuale contagio da Covid-19. In attesa dei risultati i calciatori hanno ripreso gli allenamenti, come comunicato dalla stessa Juventus, in maniera individuale.

Come riporta Tuttosport, soltanto dopo l’esito dei tamponi la squadra potrà riprendere le sedute collettive e infatti anche oggi sono previste delle sedute individuali mentre mercoledì dovrebbe essere il giorno giusto per rivedere il gruppo unito al lavoro. E chi è andato all'estero? Cristiano Ronaldo, premiato domenica a Dubai come Giocatore del Secolo, rientrerà a Torino e seguirà il protocollo federale. Il portoghese dovrà stare in isolamento e successivamente effettuerà i due tamponi previsti. Potrà riaggregarsi al resto della squadra solo dopo aver ricevuto i risultati (il giocatore è già risultato positivo e non dovrebbe temere una nuova positività).


Segui 90min su FacebookInstagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A.

facebooktwitterreddit