Juventus

Juve, Pirlo: "Ci siamo complicati la vita da soli. Kulusevski? Qui ogni pallone pesa"

Jan 13, 2021, 11:44 PM GMT+1
Andrea Pirlo
Andrea Pirlo | Jonathan Moscrop/Getty Images
facebooktwitterreddit

Andrea Pirlo, allenatore della Juventus, è intervenuto ai microfoni di Rai Sport per commentare il successo dei bianconeri contro il Genoa in Coppa Italia. Vittoria ai supplementari per la Juve, per 3-2, con il gol di Rafia nel primo tempo supplementare che ha deciso la gara. Ecco le parole dell'allenatore juventino.

Che gara è stata?

"Ci siamo complicati la vita da soli. Potevamo gestire meglio la partita dopo il 2-0, abbiamo avuto una disattenzione per il gol del 2-1, peccato perché potevamo gestire meglio le forze".

E' comunque una vittoria che fa morale e serve per il passaggio del turno.

"Sì, la Coppa Italia è un nostro obiettivo e siamo contenti di aver vinto e di aver passato il turno".

Par condicio con l'Inter per i supplementari?

"Sì sa che queste gare secche diventano difficili, potevamo gestire meglio le forze, ma era importante andare avanti con il turno e avremo tempo per gestire le energie in vista della gara di domenica".

Perché fate sempre più fatica con le squadre medie?

"Stasera non avevamo fatto fatica. La partita doveva essere gestita meglio. C'erano in campo anche tanti ragazzi alla prima esperienza e qualche disattenzione ci può stare e dispiace perché potevamo gestire meglio le cose".

Andrea Pirlo
Andrea Pirlo | Jonathan Moscrop/Getty Images

Come mai non riuscite ad avere continuità? Avete 9 punti in meno rispetto a un anno fa.

"E' mancata un po' di concentrazione in alcuni momenti delle gare, poi dopo le partite diventano difficili. Dovevamo avere una migliore gestione dei momenti che ci hanno portato poi a fare dei passi falsi ma stiamo migliorando e andiamo avanti nel nostro percorso".

Come giudica Kulusevski? A che punto è nel percorso?

"E' a buon punto. Ricordiamoci che è molto giovane, ha fatto solo un campionato con i grandi, il salto per arrivare alla Juve poi è difficile. Ha alti e bassi, deve avere maggiore continuità durante la gara ma quando sta bene riesce a sfruttare al meglio le sue qualità. Tutte le palle nella Juve pesano in modo diverso e deve avere una buona gestione di tutto".

Come giudica i giovani che hanno giocato oggi, in particolare Dragusin?

"Hanno fatto tutti una bellissima partita. Dragusin è un 2002 molto interessante che ha ampi margini di miglioramento, è un giovane su cui puntiamo".

I positivi al Covid possono recuperare per l'Inter e/o per la Supercoppa?

"Dipende da loro, non so cosa potrà accadere, speriamo bene".

Segui 90min su FacebookInstagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juve e della Serie A.

facebooktwitterreddit