Champions League

Impresa Juve all'Allianz, Chelsea battuto 1-0: Chiesa firma il primo posto nel girone

Omar Abo Arab
Il gol di Chiesa
Il gol di Chiesa / MARCO BERTORELLO/Getty Images
facebooktwitterreddit

Contro ogni pronostico la Juve, senza Dybala e Morata, batte 1-0 i campioni d'Europa del Chelsea nella seconda giornata della fase a gironi di Champions League.

Federico Chiesa
Federico Chiesa / Jonathan Moscrop/Getty Images

L'avvio è tutto di marca Chelsea: al 3' Kovacic calcia dal limite, ma la conclusione troppo strozzata termina tra le braccia di Szczesny, che si ritrova anche il mancino di Lukaku sugli sviluppi di un corner. La Juve risponde al 7' con una bella percussione di Bernardeschi, fermato però in area dal ritorno di Kovacic.

Al 15' clamoroso errore in ripartenza due contro uno di Rabiot: la sua galoppata si conclude con il suggerimento troppo lungo per Bernardeschi pronto ad involarsi da solo verso Mendy. 4' più tardi primo squillo di Chiesa che recupera palla e si invola, ma ancora una volta senza servire Bernardeschi a centro area: tiro da posizione defilata, palla a lato.

FBL-EUR-C1-JUVENTUS-CHELSEA
Rabiot e De Ligt contro Havertz / MARCO BERTORELLO/Getty Images

Al 25' gran recupero di Bentancur su Havertz pronto ad entrare in area, poi dopo 5' Rabiot prova il destro a giro dalla distanza, senza inquadrare lo specchio della porta. Al 40' Cuadrado viene steso al limite dell'area e si guadagna una punizione battuta da Bernardeschi: il 20 bianconero centra un compagno, nulla di fatto. Il primo tempo si chiude sullo 0-0, con il possesso palla a favore del Chelsea, ma anche con i bianconeri più pericolosi.

Federico Chiesa
La gioia di Chiesa dopo il gol dell'1-0 / Valerio Pennicino/Getty Images

Nella ripresa non c'è neanche il tempo di ripartire che la Juve va in vantaggio: da calcio d'inizio il pallone arriva a Bernardeschi che imbuca per Chiesa, con il numero 22 che brucia Rudiger e la mette sotto la traversa dove Mendy non può arrivare: è 1-0. Al 54' la Juve rischia con il quasi autogol di Locatelli che, in scivolata, devia l'imbucata di Havertz in calcio d'angolo. Al 63' clamoroso errore di Bernardeschi che, ricevuto il cross di Cuadrado dalla destra, manda alto di controbalzo a centro area. A questo punto i bianconeri rallentano e prende di nuovo campo il Chelsea, pur senza costruire occasioni degne di nota almeno fino al 74', quando il colpo di testa di Lukaku non inquadra la porta.

Romelu Lukaku, Leonardo Bonucci
L'occasione sciupata da Lukaku / Valerio Pennicino/Getty Images

All'82' la più grande occasione per il Chelsea ce l'ha sui piedi Lukaku, che manda clamorosamente alto da pochi metri. Poco dopo brivido Juve per il colpo di testa di Havertz termina sopra alto la traversa, nei 5' di recupero per poco Christensen non firma il pari con un gran terzo tempo, ma la palla esce di pochissimo.


Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.

facebooktwitterreddit