Juve, c'è anche il piano B per l'attacco: Paratici studia tre alternative e spunta lo zampino di Raiola

Fabio Paratici
Hellas Verona v Juventus - Serie A | Alessandro Sabattini/Getty Images

Non solo grandi nomi. La Juventus studia il piano B per l'attacco, nel caso in cui non dovesse riuscire ad arrivare all'obiettivo. Il piano A porta ad Arek Milik, con le quotazioni di Mauro Icardi in questo momento in leggera discesa.

Donyell Malen
PSV v Vitesse - Dutch Eredivisie | Soccrates Images/Getty Images

Questi però non sono solo gli unici nomi seguiti dal club bianconero in vista della prossima stagine. Nelle scorse settimane si è parlato di Raul Jimenez, attaccante del Wolverhampton, gestito da Jorge Mendes.

Jimenez lascerà quasi certamente il Wolverhampton al termine della stagione, perché troppe squadre gli stanno facendo la corte e una di certo la spunterà. Il club, oltretutto, non ha intenzione di fare barricate e pensa già come reinvestire l'incasso. Il giocatore guadagna 2,5 milioni di euro ma i Wolves chiedono 60 milioni. La Juve potrebbe inserire nel pacchetto Daniele Rugani o un altro gioatore. Secondo La Gazzetta dello Sport, nel mirino della Juve poi ci sono anche Kaio Jorge, brasiliano del 2002 del Santos, è un nome di cui si è parlato spesso. Un po’ come Donyell Malen, ’99 del Psv, 11 gol in Eredivisie, nome di cui si è scritto in passato, gestito da Mino Raiola. Per la Juve, sono giocatori valutati ma piste secondarie. 

Segui 90min su FacebookInstagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A!