Cagliari

Joao Pedro: "Spiace per i tifosi. Stiamo pagando lo sforzo di gennaio e febbraio"

Giulia Bianchi
Cagliari Calcio v FC Internazionale - Serie A
Cagliari Calcio v FC Internazionale - Serie A / Enrico Locci/GettyImages
facebooktwitterreddit

La sconfitta con l'Inter, può portare a solo due strade per il Cagliari: continuare a rimuginare sul non aver portato nemmeno un punto alla classifica oppure essere la svolta per affrontare, negli ultimi 90 minuti, il Venezia.

Il Cagliari sa che non dipenderà solamente da loro la sua permanenza in Serie A. Lo sa bene anche il numero 10 e capitano rossoblù Joao Pedro, che ai microfoni di DAZN, nel post partita, non cerca alibi e con la testa bassa cerca di fare il punto della situazione. In primis però ci tiene a ringraziare i tifosi. Di seguito le sue parole: "Voglio ringraziare i tifosi, perché uno stadio così come nelle ultime due partite casalinghe non l'avevamo mai visto in tutti questi anni. Ora c'è poco da ragionare: ci dispiace perché il Cagliari non merita di stare lì, ma c'è ancora molto da giocare".

Il giocatore rossoblù si esprime anche a riguardo delle poche chance salvezza e afferma: "Abbiamo perso una partita importantissima e sarebbe stato difficile venire qui a parlare con entusiasmo. Ma ci crediamo, fino all'ultimo minuto: nel calcio può succedere di tutto. La squadra non ha mai mollato, purtroppo siamo stati limitati in tanti momenti".

Infine, un commentatore nello studio di DAZN gli fa presente del calo subito dopo febbraio e come prima di allora, la squadra sembrava aver incanalato per bene la marcia. Il capitano del Cagliari risponde così: "Il girone di andata è stato molto faticoso, poi abbiamo speso troppo per rimetterci in corsa. Impossibile rimanere fino alla fine con l'intensità di gennaio e febbraio. Stiamo pagando quello sforzo".


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit