Rivals

Jadon Sancho contro Sadio Mané: chi è più forte?

Andrea Gigante
Marco Deiana
Mané
Mané / 90min
facebooktwitterreddit

Manchester United e Liverpool sono rivali da tanto tempo e hanno sempre dimostrato di essere le forze dominanti del calcio inglese.

Pur non essendo un vero e proprio derby, l'appuntamento tra le due squadre è tra i più attesi ogni stagione, e rimane una delle battaglie (in campo) più seguite nel calcio (almeno quello d'oltre Manica).

Entrambi i club hanno una qualità offensiva indescrivibile e la lista dei talenti presenti nelle due rose non è mai stato così vasto. Con Mohamed Salah, il Liverpool può contare su uno dei migliori giocatori al mondo, ma non troppo lontano da lui c'è Sadio Mané, la stella che gioca sulla corsia opposta a quella dell'egiziano.

Il Manchester United invece possiede un calciatore che è stato regolarmente riconosciuto come il migliore al mondo, e stiamo parlando di Cristiano Ronaldo, ma c'è un altro nome che quest'estate ha scatenato la fantasia dei tifosi dei Red Devils. Si tratta di Jadon Sancho, arrivato dal Borussia Dortmund dopo anni di corteggiamento.

Ma quale è la stella più forte? Noi di 90min siamo pronti a svelare le carte.

Finalizzazione

Sadio Mané
Sadio Mané / PAUL ELLIS/GettyImages

Entrambi i giocatori amano gonfiare la rete, questo è sicuro. Mané negli anni è cresciuto fino a diventare uno dei marcatori più affidabili del campionato, e anche quando il suo rendimento tende a calare, improvvisamente riesce a riprendersi e tornare il giocatore devastante che abbiamo conosciuto.

Il senegalese ha vinto la Scarpa d'Oro nella stagione 2018-19 con 22 gol. L'anno successivo è andato a segno 18 volte. Nonostante i dubbi sulla sua forma fisica, anche lo scorso anno ha raggiunto la doppia cifra e in questa stagione ha già realizzato cinque reti in otto gare di campionato.

Mentre dall'altra parte Sancho ha meno esperienza alle spalle, anche se può contare su tutte le caratteristiche di un attaccante da gol. L'ex Dortmund ha sviluppato quel fiuto per la rete andando a segno per 12 volte al suo esordio nel professionismo nella stagione 2018-19 e toccando quota 17 reti l'anno sucessivo.

Nella stagione 2020-21 i suoi numeri sono diminuiti, anche a causa di un infortunio che l'ha tolto dai campi da gioco per lungo tempo, e non è ancora riuscito a timbrare il cartellino con la maglia del Manchester United. Quindi c'è tanto margine per migliorare.

Mané conquista questo round, esattamente con la stessa freddezza con cui batte i portieri avversari dall'interno dell'area di rigore.

Giocatore di squadra

Jadon Sancho
Jadon Sancho / Alex Pantling/GettyImages

Non è facile essere una stella e allo stesso tempo un giocatore di squadra, ma Mané ci è riuscito abbastanza bene durante la sua esperienza al Liverpool. È stato parte di uno storico tridente offensivo, avendo conquistato l'Inghilterra e l'Europa al fianco di Salah e Firmino.

Tuttavia ha avuto anche i suoi momenti di frustrazione (vedi qualche screzio con Salah) quando sentiva di non avere la fiducia dai compagni, arrivando persino a non stringere la mano al manager Jurgen Klopp dopo essere partito dalla panchina in un match. Non tutti sono perfetti, dopotutto.

E poi c'è Sancho. Se Haalando si è disperato per il suo addio dal Borussia Dortmund un motivo ci sarà. La stella inglese infatti è stato determinante con i suoi movimenti, le sue accelerazioni e la sua tecnica, nell'esplosione del centravanti norvegese ed era consapevole che con il trasferimento della stella inglese allo United, avrebbe perso un compagno di grande qualità.

Sancho ha fatto parte del reparto d'attacco più divertente della Bundesliga, andando regolarmente a referto, ma anche servendo assist deliziosi per i compagni di squadra. I suoi numeri nelle ultime due stagioni sono semplicemente sbalorditivi: 29 assist nelle ultime due annate. Ciò racconta la storia di un calciatore che ama condividere le luci della ribalta con i compagni.

Caratteristiche d'ala classica

Jadon Sancho
Jadon Sancho / Laurence Griffiths/GettyImages

Mané e Sancho sono noti per avere servito assist e segnato diversi gol in carriera, ma tra i due quale giocatore è il tuo "esterno offensivo" più autentico? Bene, Sancho è noto per la sua capacità di saper sfruttare ogni centimetro del campo, raccogliendo la palla a lato e usando il suo rapido gioco di gambe per superare il suo marcatore e partire palla al piede con una velocità supersonica.

Questa sua caratteristica, unita all'amore per il dribbling, gli permettono di chiamare palla più in profondità e agire come un centrocampista destro o sinistro più tradizionale, rendendolo più versatile per l'allenatore di turno.

Ovviamente questo non vuol dire che Mané sia un giocatore limitato. Si è fatto un nome a sinistra in quel Liverpool dal tridente velenoso. Lui, insieme ai suoi due dinamici compagni di squadra, ha reinventato il concetto e il ruolo di ala, adesso più nascosto e presente in posizione da gol.

Ma se andiamo a guardare i suoi movimenti, la capacità di saltare l'uomo e le capacità realizzative e anche di sacrificio, il nostro uomo è Sancho. Un vero e proprio tuffo nel passato, con le caratteristiche delle vecchie ali offensive.

Giocatore da grandi partite

Sadio Mane, Ederson
Sadio Mane / Michael Regan/GettyImages

Ma quando è in ballo una partita decisiva, quando c'è tutto in gioco, chi vorresti dalla tua parte? Chi metterà in campo la prestazione stellare di cui hai bisogno per ottenere una vittoria sui tuoi più grandi rivali e assicurarsi così titoli e trofei?

Bene, Mané ha dimostrato di essere quell'uomo in più e lo ha fatto più volte con la maglia del Liverpool. Ha trasformato il rigore che ha permesso al Liverpool di vincere la Champions League nel 2019. Ha poi segnato 18 reti e fornito nove assist nella stagione successiva, ponendo fine ad un'attesa di 30 anni dei Reds per la vittoria della Premier League.

Sancho invece ha avuto meno tempo per dimostrare le sue capacità nei momenti clou di una stagione, anche se - probabilmente - sarà ancora ossessionato per il rigore sbagliato nella finale di Euro 2020.

Sancho è ancora incredibilmente giovane e senza dubbio crescerà anche nella gestione di questi momenti di stress e ansia. Ma per ora, Mané è l'uomo che vuoi avere al tuo fianco nei momento decisivo di una partita.

Risultato

E chi è il più forte secondo te? Ve l'abbiamo chiesto in questi giorni tramite dei sondaggi presenti negli articoli pubblicati su 90min.

E il giocatore più forte tra Sancho e Mané è risultato...

Mané, con il 78% delle preferenze. Una vittoria schiacciante, dovuta - probabilmente - anche alle vittorie conseguite in questi anni con il Liverpool. Sancho è ancora giovane e avrà modo e tempo per rifarsi.


Questo articolo fa parte della serie Rivals di 90min


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit