Opinioni

Isco lascia il Real Madrid: a quali big di Serie A farebbe comodo?

Andrea Gigante
Isco
Isco / Soccrates Images/GettyImages
facebooktwitterreddit

Di un eventuale addio di Francisco Román Alarcón Suárez, in arte Isco, al Real Madrid se ne parla già da un paio di anni, ma adesso che il suo contratto si avvicina sempre più alla scadenza la partenza è solo questione di tempo.

Dopo qualche stagione vissuta da comparsa, lo spagnolo ha voglia di riscattarsi ed è alla ricerca di una piazza che possa far fruttare al meglio il suo talento. Perché allora non portarlo in Italia?

Spesso si dice che la Serie A sia una sorta di cimitero degli elefanti dove giocatori sul viale del tramonto vanno per poter essere ancora competitivi. Non è però il caso di Isco che, avendo ancora 30 anni, risulta ancora in linea per l'anagrafe del calcio moderno. Quali sono allora i club italiani che avrebbero bisogno di lui?

1. Roma

Jose Mourinho
José Mourinho / Chris Brunskill/Fantasista/GettyImages

Dopo aver vinto la Conference League, la Roma è chiamata a migliorare il proprio rendimento in campionato e per farlo potrebbe aver bisogno di un un giocatore esperto. Chi meglio di Isco che nel palmares può vantare ben 5 Champions League e altri innumerevoli trofei nazionali e internazionali? Dal punto di vista tattico, lo spagnolo potrebbe giocare come trequartista al fianco di Zaniolo (con Pellegrini in mediana) e alle spalle di Abraham.

2. Atalanta

Gian Piero Gasperini
Gian Piero Gasperini / Marco Canoniero/GettyImages

L'anno prossimo Gian Piero Gasperini deve dimostrare a tutti che il ciclo della sua Atalanta non è finito e per questo ha intenzione di riportare immediatamente i bergamaschi in Europa. Il tecnico dovrà però rinforzare il reparto offensivo che appare un po' arrugginito. Per sostituire il deludente Boga, la Dea potrebbe ingaggiare a parametro zero Isco, il quale ricorda per caratteristiche quelle del Papu Gomez.

3. Milan

Stefano Pioli
Stefano Pioli / Jonathan Moscrop/GettyImages

Nell'annata 2022/23 il Milan non deve solo difendere con le unghie e con i denti lo Scudetto conquistato lo scorso anno, ma ha l'obbligo di far meglio anche in Champions League dato che sarà inserita in prima fascia. Con l'addio ormai certo di Kessié e l'incostanza di Brahim Diaz, ai rossoneri serve un trequartista che ispiri la manovra offensiva e Isco potrebbe davvero fare al caso loro.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit