Inter

Inzaghi: "Oggi non era scontato. Lautaro è un fuoriclasse. Scudetto? Ci proveremo"

Andrea Gigante
Simone Inzaghi
Simone Inzaghi / ALBERTO PIZZOLI/GettyImages
facebooktwitterreddit

L'Inter batte il Cagliari grazie alla doppietta di Lautaro Martinez e al gol di Darmian. Al termine della partita, Simone Inzaghi è stato intercettato dai giornalisti di DAZN che gli hanno chiesto un parere a caldo sulla prestazione dei nerazzurri. Ecco cosa ha dichiarato il tecnico.

Le emozioni di oggi anche prima della partita:
"Più che oggi penso alle emozioni di mercoledì, quando abbiamo vinto la Coppa Italia. Oggi dopo la vittoria del Milan non era semplice, ma la squadra ha fatto una grandissima gara contro un avversario ostico. Non era scontato: mercoledì abbiamo fatto 120' quindi oggi a maggior ragione abbiamo fatto molto, molto bene".

Quale giocatore del Sassuolo le piace di più?
"Il Sassuolo ha tante individualità, è un'ottima squadra. Sarà un'ultima giornata molto aperta sia per Scudetto sia per Europa e retrocessione. Tutti si sono divertiti. Arrivati fin qua bisogna provarci fino alla fine sapendo che siamo andati in campo a Udine e Cagliari contro squadre organizzate, ma la squadra non ha mollato di un centimetro e vogliamo giocarcela fino alla fine".

Quante possibilità ha l'Inter di vincere lo Scudetto?
"Siamo indietro. Abbiamo bisogno di una vittoria e una sconfitta loro. Io ho vinto uno Scudetto che ero due punti dietro; la Juventus ha perso l'ultima a Perugia, io ho vinto con la Lazio in casa. Nel calcio non bisogna mai mollare e questa squadra l'ha dimostrato in campionato e nelle coppe".

Su Lautaro Martinez:
"È arrivato a 25 gol stagionali. Ha saltato le partite con Spezia e Verona, poi non ha più sbagliato una partita. È un fuoriclasse, è generoso e lavora per la squadra. Non è una scoperta, anche se quest'anno ha fatto il suo record di gol. Glielo avevo promesso a inizio anno. Anche quando non segnava in allenamento ha sempre dato il massimo e adesso si vedono i risultati".

Che partita rigiocherebbe oggi?
"L'andata con il Liverpool che nel 2022 ha perso solo con l'Inter. Chissà se non fossimo rimasti in 10. Ripenso solo alle cose belle di questo campionato. Questa squadra non ha mai mollato e ha fatto un percorso europeo magnifico".


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit