Inzaghi: "Lukaku deluso, deve stare sereno. Mercato? Inter attenta a ciò che succede"

La redazione di 90min
Inzaghi
Inzaghi / Giuseppe Cottini/GettyImages
facebooktwitterreddit

La lunga pausa per i Mondiali in corso in Qatar rende necessario, per le squadre di Serie A, affrontare amichevoli che permettano di avvicinarsi al meglio alla ripartenza del campionato, quasi come a ricalcare quanto accade nella preparazione estiva. Simone Inzaghi, tecnico dell'Inter, ha parlato da Malta soffermandosi sul ritiro nerazzurro e sulle impressioni a riguardo:

Simone Inzaghi
Inzaghi / Giuseppe Cottini/GettyImages

"Siamo arrivati ieri, siamo stati accolti molto bene. Ci stiamo allenando bene, la gara di ieri è stata impegnativa, abbiamo fatto quello che dovevamo contro una squadra maltese di buona qualità, ora dobbiamo lavorare per arrivare al 4 gennaio nel miglior modo possibile" riporta FcInter1908.

Su Lukaku e Onana: "Ho parlato con tutti i ragazzi impegnati ai mondiali. Ne abbiamo quattro che sonno arrivati ai quarti, Lukaku e Onana sono usciti, arriveranno tra venerdì e sabato e si aggregheranno al gruppo. Fisicamente stanno tutti bene, li aspettiamo".

Sull'amichevole con lo Gzira: "Ho avuto una buona risposta anche dai ragazzi della Primavera, in questo momento abbiamo diversi giocatori fuori, Darmian, D'Ambrosio e Correa sono alla Pinetina, sono sicuro che li avremo presto con noi".

Sulla sosta: "Questa sosta è anomala un po' per tutti, è una novità per tutti gli allenatori. I ragazzi stanno lavorando bene, speriamo che i ragazzi infortunati possano tornare al meglio possibile".

Romelu Menama Lukaku BolingoliAndré Onana
Onana e Lukaku / Giuseppe Bellini/GettyImages

Su Onana: "C'è stata un'incomprensione che ha pagato lui, ma l'ho sentito ed è tranquillo. Io posso parlare di ciò che è successo all'Inter: è un ragazzo positivo, quando doveva stare in panchina è rimasto in panchina, quando doveva giocare ha giocato. Venerdì sarà ad Appiano e inizierà a lavorare con noi".

Su Lukaku: "Chiaramente era deluso, è un Mondiale e tiene tanto alla sua nazionale. Ha giocato 45 minuti, ha avuto tre occasioni che in tutta la partita il Belgio non aveva avuto. Avendo le occasioni un attaccante deve stare sereno".

Sul mercato: "Ho la fortuna di avere una società alle spalle che è sempre attenta a ciò che succede sul mercato. Quello che conta è cercare di lavorare nel migliore dei modi per arrivare al quattro gennaio".

Sull'Inter coinvolta per lo Scudetto: "È un augurio e una speranza. Il Napoli ha fatto un percorso importante, ne mancano ancora 23 alla fine, c'è spazio per tutti".

facebooktwitterreddit