Inter

Inzaghi: "C'è delusione. Ho scelto io di far tirare il rigore a Dimarco"

Andrea Gigante
Simone Inzaghi
Simone Inzaghi / MARCO BERTORELLO/Getty Images
facebooktwitterreddit

Simone Inzaghi è intervenuto ai microfoni di DAZN per commentare la prestazione della sua Inter nel 2-2 contro l'Atalanta. Ecco le dichiarazioni dell'allenatore nerazzurro

Gian Piero Gasperini, Simone Inzaghi
Inzaghi e Gasperini / Jonathan Moscrop/Getty Images

DELUSIONE - "È stata una partita emozionante, senz'altro la gente si sarà divertita. Rimane l'amaro in bocca perché tra occasioni varie e rigore avremmo meritato di più. Abbiamo visto un'ottima Inter contro una grande Atalanta. Alla fine ci siamo disuniti, ma ora guardiamo avanti".

I CAMBI DECISIVI - "I ragazzi devono continuare ad allenarsi così; per un allenatore è bello vedere i cambi fare così bene. Anche Sanchez è entrato bene. Come ho detto, abbiamo giocato ad altissimi livelli".

VECINO - "Ha fatto benissimo, ma sono entrati molto bene anche Dumfries, Dimarco e Sanchez. Abbiamo bisogno di tutti perché vedendo i ritmi a cui siamo sottoposti è davvero dura".

DIMARCO RIGORISTA - "Ho scelto io di farglielo calciare. Stamattina avevano provato Lautaro e Calhanoglu, ma non erano in campo. Federico era fresco, veniva da un'ottimo periodo e si meritava il gol della vittoria sotto la curva. Purtroppo ha preso traversa ma questo è il calcio. Però sono contento di aver visto una squadra che combatte fino all'ultimo minuto".

I PRIMI VENTI MINUTI - "Non abbiamo giocato bene solo nei primi 20 minuti, anche i successivi 50 sono stati molto buoni. Non dimentichiamo che l'Atalanta è un'ottima squadra. Tra parate di Musso e buoni interventi abbiamo fatto una grande partita".

BARELLA - "Non mi ha sorpreso, quando sono arrivato all'Inter mi aspettavo un centrocampista moderno con grande tecnica e corsa. Deve continuare a lavorare come stanno facendo i suoi compagni".


Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.

facebooktwitterreddit