Inter

Inzaghi: "Con la Lazio dovremo fare attenzione. Gagliardini? È un'opzione"

Giovanni Benvenuto
Simone Inzaghi
Simone Inzaghi / Marco Canoniero/GettyImages
facebooktwitterreddit

Archiviata la sfida casalinga vinta contro lo Spezia, l'Inter si concentra adesso sul prossimo match che la vedrà impegnata contro la Lazio allo Stadio Olimpico. Nella giornata odierna il tecnico nerazzurro Simone Inzaghi ha rilasciato le seguenti dichiarazioni in conferenza stampa. Ecco quanto affermato.

Sulla Lazio: "Affrontiamo una squadra forte e che si è migliorata sicuramente nell'organico, ha mantenuto i più forti, dobbiamo fare una gara di personalità e carattere. Parliamo di una squadra preparata, organizzata, uno stadio importante con tanta gente. Dovremo fare una partita attenta", riporta Calciomercato.com

Su Immobile: "Mi lega un grandissimo affetto a lui, ha fatto stagioni importantissime con me e anche l'anno scorso. È particolare per tutti, ci teniamo tutti. Ciro speriamo che segni sempre, ma non domani visto che ci ha fatto gol andata e ritorno, speriamo si riposi una partita".

Su Skriniar: "Lo vedo molto bene, concentrato. Qualche problemino lo aveva all'inizio, veniva da un infortunio in nazionale, penso in 3/4 anni non abbia mai  saltato un allenamento. Ora sta crescendo la sua condizione e quella di tutta l'Inter".

Su Lukaku: "Ha fatto le prime due nel migliore dei modi, il discorso è rivolto a tutti, sappiamo che stiamo migliorando di condizione, abbiamo giocatori con fisicità importante. Sapevamo di aver bisogno del pre-campionato, del campionato, vogliamo proseguire cercando di migliorare tutti, Lukaku compreso. Vogliamo anche recuperare Mkhitaryan che sarà molto importante da qui alla fine, con 19 partite e una sola sosta in mezzo. Per domani ci sono tutti, tranne Mkhitaryan".

Romelu Lukaku
Romelu Lukaku / Jonathan Moscrop/GettyImages

Sui punti e sugli scontri diretti: "Sappiamo che importanza hanno gli scontri diretti. A parità di punteggio l’anno scorso sarebbero stati determinanti. Nessuna partita in Italia è scontata, squadre importantissime hanno perso punti, sono importanti anche quelle con le cosiddette piccole".

Su Gagliardini: Può essere un’opzione Gagliardini, è entrato bene domenica, è partito in ritardo in preparazione per un problema. Questo è un ballottaggio che ho in testa come tanti altri, da domani ci sarà un tour de force. Ho diversi dubbi, ho la fortuna di averli, ho giocatori importanti che mi mettono in difficoltà nelle scelte. Turnover scientifico? Scientifico non mi piace, so che bisogna cambiare, è stato abbastanza fatto l'anno scorso. Ora siamo all'inizio, la squadra sta bene e ha risorse, sceglierò la formazione di volta in volta, cambiando in base alle partite".

Su Asllani: "È un ragazzo che sta lavorando molto bene, è arrivato con grandissime aspettative. È arrivato per aiutare Brozovic, non avendo Mkhitaryan può essere utilizzato anche lì, ma lo vedo da play davanti alla difesa personalmente".

Su Dimarco: "È un giocatore moderno con grandissima tecnica e mobilità, si sta meritando questo spazio importante. Più che da mezzala lo vedo da quinto o da terzo, ho la fortuna di averlo, si può usare in due ruoli come Darmian. Di volta in volta lo utilizzerò dove è più funzionale per la squadra".


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit