Calcio estero

Al-Khelaifi: "Il PSG rispetta il Fair play finanziario. Così abbiamo rifiutato 180 milioni per Mbappé"

Omar Abo Arab
Nasser Al Khelaifi
Nasser Al Khelaifi / Getty Images/Getty Images
facebooktwitterreddit

Con il suo Paris Saint Germain è stato il protagonista assoluto del mercato estivo, alla faccia della crisi Covid. Nasser Al-Khelaifi, infatti, ha portato a Parigi non solo Lionel Messi, ma anche Sergio Ramos, Achraf Hakimi, Gianluigi Donnarumma e Georgino Wijnaldum, mettendo sù un vero e proprio Dream Team (a parametro zero, ma tra ingaggi e commissioni letteralmente stellari) capace di arrivare a conquistare quella Champions League persa in finale due anni fa.

FBL-FRA-LIGUE1-REIMS-PSG
Messi e Mbappé / FRANCK FIFE/Getty Images

Le ultime battute del mercato estivo, poi, hanno fatto tornare alla ribalta il PSG per aver rifiutato ben 180 milioni di euro dal Real Madrid per Kylian Mbappé. Il tutto nonostante il contratto del forte attaccante francese in scadenza a giugno 2022. E Al-Khelaifi tra i primi a dirsi contrario al progetto Superlega e diventato anche presidente della European Club Association (ECA), rispondendo alla domanda di un giornalista del New York Times su come fosse possibile rifiutare un'offerta del genere, ha spiegato quasi sornione: "Importa solo che il club rispetti il Fair Play finanziario. E il Paris lo rispetta". FPF a parte, ora il Paris Saint Germain sembra essersi lanciato su Franck Kessie del Milan a parametro zero...


Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.

facebooktwitterreddit