Inter

Inter-Torino 1-0, le pagelle dei nerazzurri: Brozovic goleador, decisivo Handanovic

Francesco Castorani
FC Internazionale v Torino FC - Serie A
FC Internazionale v Torino FC - Serie A / Marco Luzzani/GettyImages
facebooktwitterreddit

L'Inter per scuotersi dopo le sconfitta nel derby e quella europea contro il Bayern Monaco; il Torino di Juric per continuare a stupire dopo un ottimo inizio di stagione. Dopo 90 minuti difficili i nerazzurri passano grazie a Brozovic contro Milinkovic-Savic e ottengono tre punti importanti contro una squadra tra le più ostiche del nostro campionato. Le pagelle dei nerazzurri.

Handanovic 7 - Vlasic lo impegna seriamente nel primo tempo e nel secondo si oppone al 16 e a tanti altri con parate significative. Tra i migliori in campo.

Skriniar 5 - Nonostante la forma fisica entusiasmante di Vlasic, ha troppe difficoltà a contenerlo e gli concede più volte la conclusione.

De Vrij 5.5 - Perde un paio di volte Sanabria, e il Toro crea più occasioni pericolose dei nerazzurri.

Dimarco 6 - Un'ora e poco più da centrale difensivo, gli ultimi venti da quinto a sinistra. (Dal 76' Bellanova sv).

Dumfries 5.5 - Non spinge come nelle prime giornate e, dopo aver "pareggiato" nel duello con Theo, esce spesso sconfitto in quello con Vojvoda. (Dal 68' Bastoni 6.5 - Entra bene e oltre a un cross perfetto per Bastoni pressa perfettamente nella metà campo del Torino).

Darmian 6 - In attesa di Gosens, si dimostra ancora un'alternativa affidabile, seppur senza gli spunti offerti nel secondo tempo del derby di Milano. (Dall'85' Gosens sv)

Brozovic 7.5 - La manovra passa sempre da lui, ma non può essere brillante in ogni occasione. Nonostante la fatica trova la forza per pensare un inserimento e un tocco geniale su assist di Barella, dopo aver corso 90 minuti. Necessario.

Barella 6.5 - Si allarga spesso per provare a impostare, ma offre meno in verticale rispetto agli standard a cui ci aveva abituato l'anno scorso. Offre però una palla che vale i tre punti e che decide la gara a poche decine di secondi dal recupero.

Calhanoglu 6.5 - Si muove tra le linee e si inserisce anche più tra le linee. È in un momento di forma, quando la maggior parte dei suoi compagni non lo sono, e non basta per trascinare l'Inter. (Dal 76' Mkhitaryan sv).

Dzeko 5.5 - Inzaghi lo sceglie per dare un'alternativa di peso a Lautaro contro la fisicità dei difensori del Torino. Lotta soprattutto nelle palle alte, ma non riesce più a cucire la manovra e creare superiorità. (Dal 68' Correa 6 - Si muove meglio rispetto a Edin Dzeko e la sua mobilità apre qualche spazio in più per Lautaro e gli inserimenti dei centrocampisti).

Lautaro 6.5 - Con Calhanoglu è tra i più intraprendenti, ma i suoi compagni non lo servono mai all'interno o a ridosso dell'area di rigore. Nonostante le difficoltà si impegna e crea pericoli alla retroguardia del Toro.

facebooktwitterreddit