Inter

L'Inter trova l'erede di Conte: convinto Simone Inzaghi, che rompe con la Lazio

Simone Inzaghi è il nuovo allenatore dell'Inter
Simone Inzaghi è il nuovo allenatore dell'Inter / Alessandro Sabattini/Getty Images
facebooktwitterreddit

Un colpo di scena dietro l'altro. Simone Inzaghi ieri sera sembrava sicuro di rinnovare il contratto con la Lazio, con un triennale da 2,4 milioni di euro a stagione sul tavolo del tecnico. Ma l'Inter - ormai orfana di Antonio Conte - nella giornata di oggi ha tentato il tutto per tutto, forte della mancata firma (fisica) sul rinnovo tra Inzaghi e la Lazio.

Beppe Marotta ha saputo utilizzare argomenti soddisfacenti, sia economici che tecnici. Per Simone Inzaghi infatti il passaggio all'Inter sarebbe uno step in avanti nella sua carriera da allenatore, avrebbe la possibilità di lottare con continuità per lo Scudetto e metterebbe in tasca un contratto da circa 5 milioni di euro (bonus compresi). L'attuale - almeno fino al 30 giugno - tecnico della Lazio ha quindi provato a prendere tempo con Claudio Lotito, ma il patron laziale ha deciso di chiudere qualsiasi rapporto con il mister (da 21 anni, tra campo e panchina, nella Capitale).

A quel punto il via libera per l'Inter. Inzaghi nelle prossime ore firmerà il contratto con l'Inter e prenderà la pesantissima eredità di Antonio Conte e difenderà il tricolore appena conquistato dal club nerazzurro.

facebooktwitterreddit