Primo Piano

Inter-Roma 2-0, la decidono Dzeko e Sanchez: nerazzurri in semifinale di Coppa Italia

Andrea Gigante
Fc Inter
Fc Inter / Marco Luzzani/GettyImages
facebooktwitterreddit

Tutto facile per l'Inter che a San Siro batte la Roma e strappa il pass per la semifinale di Coppa Italia. A San Siro, i nerazzurri mettono subito in discesa la partita portandosi in vantaggio grazie a Edin Dzeko che sfoggia un gran gol al volo sul traversone di Ivan Perisic. Nella ripresa, è Alexis Sanchez a segnare la rete del 2-0 con una botta dalla distanza che si insacca nel sette.

I nerazzurri proseguono dunque nella competizione e al prossimo turno se la vedranno con la vincente della sfida tra Milan e Lazio, che avrà luogo domani sera sempre allo Stadio Meazza.

La chiave tattica di Inter-Roma

I nerazzurri iniziano la gara con l'obiettivo di sbranarsi la Roma. È per questo che i ragazzi di Inzaghi pressano in maniera asfissiante inducendo l'errore dei giallorossi. Passano solo un paio di minuti e arriva il gol del vantaggio grazie al tiro al volo di Dzeko, bravo ad approfittare del cross preciso di Perisic e del goffo buco di Smalling. L'Inter va vicina al raddoppio con Barella che scaglia un missile terra-aria sulla traversa. Nel primo tempo gli ospiti provano a rientrare in partita con un quasi autogol di D'Ambrosio e un errore sotto misura di Zaniolo.

Nella ripresa la Roma tenta di riacciuffare il pareggio, ma non crea occasioni significative. Nel miglior momento dei giallorossi arriva il fenomenale gol del 2-0 firmato da Sanchez.

L'episodio della partita

Dopo appena un minuto, l'Inter si porta sull'1-0 grazie a una rete che vale di per sé il prezzo del biglietto. Sembrava difficile superare in bellezza la conclusione di Dzeko, ma il gol di Alexis Sanchez è stato perfino più pregevole.

Edin DzekoAlexis Alejandro Sanchez Sanchez
Dzeko e Sanchez / Giuseppe Bellini/GettyImages

Il migliore in campo, Edin Dzeko (7,5)

Se al cileno spetta il premio per il gol più bello della serata, il bosniaco può invece consolarsi con il titolo di MVP della partita. Dzeko non ha solo sbloccato la gara, ma ha anche svolto un ruolo fondamentale per la costruzione del gioco nerazzurro e per i cambi di gioco che hanno fatto ammattire la retroguardia giallorossa.

Il tabellino di Inter-Roma

INTER (3-5-2): Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Bastoni (45' De Vrij); Darmian, Barella (85' Calhanoglu), Brozovic, Vidal (85' Vecino), Perisic (85' Dumfries); Dzeko (76' Lautaro Martinez), Sanchez. Allenatore: Simone Inzaghi.

ROMA (3-4-1-2): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez (46' Kumbulla); Karsdorp, Veretout (70' Cristante), S. Oliveira (70' Pellegrini), Viña (76' El Shaarawy ); Mkhitaryan; Zaniolo, Abraham. Allenatore: José Mourinho.

ARBITRO: Marco Di Bello della Sezione di Brindisi.

RETI: Dzeko (2'), Sanchez (69').

AMMONITI: Zaniolo (37'), Mancini (38').

Le pagelle di Inter-Roma

INTER (3-5-2): Handanovic 6.5; D’Ambrosio 6, Skriniar 6.5, Bastoni 6 (De Vrij 6); Darmian 6.5, Barella 7 (Calhanoglu sv), Brozovic 6, Vidal 6.5 (Vecino sv), Perisic 7 (Dumfries sv); Dzeko 7.5 (Lautaro Martinez 6), Sanchez 7.

ROMA (3-4-1-2): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Veretout 5 (Cristante ), S. Oliveira 5.5 (Pellegrini ), Viña 5.5 (El Shaarawy ); Mkhitaryan; Zaniolo, Abraham.

Dzeko 7.5 - Pronti, via e battezza la partita con un super gol, approfittando del buco di Smalling. Il bosniaco non è solo il finalizzatore, ma anche un regista in fase offensiva. I difensori giallorossi non sanno come fermare il loro vecchio collega;

Sanchez 7 - Il cileno si vede poco per gran parte della partita, ma i campioni sanno sempre tirar fuori dal cilindro grandi giocate. Il secondo gol è una gioia per gli occhi.

Zaniolo 5.5 - Prova a darsi da fare e a segnare quel gol che gli è stato tolto contro il Genoa, spesso però sfocia nel contrasto fisico fine a se stesso. Si mangia un gol a tu per tu con Handanovic che avrebbe messo la partita su binari diversi;

Abraham 5 - Gara priva di grossi squilli da parte dell'attaccante inglese che fatica a entrare in partita. La finta con cui ha bruciato Skriniar è stata soltanto un'illusione;

Veretout 5 - Mourinho gli concede l'occasione di riprendersi il posto da titolare, ma il francese la sciupa con una prestazione decisamente insufficiente. Da uno con la sua tecnica, non si spiegano errori di misura così grossolani;

Smalling 5 - Il centrale inglese è solitamente una delle certezze della Roma. Se il buco difensivo arriva da lui, i giallorossi perdono sicurezza e il suo buco dopo un minuto ha avuto ripercussioni sul resto della squadra.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit