Inter

Inter, pezzi da 90 e sacrificabili: i due profili del mercato in uscita

Denzel Dumfries e and Stefan de Vrij
Denzel Dumfries e and Stefan de Vrij / Nicolò Campo/GettyImages
facebooktwitterreddit

Il mercato dell'Inter vive da tempo, non soltanto pensando alla sessione in corso, su un binario doppio che vede affiancarsi alle idee in entrata tutta una serie di esigenze e di imperativi: esuberi da piazzare, tesoretti da accumulare oppure veri e propri sacrifici (offerte irrifiutabili) in grado di rimpolpare le casse.

E proprio un'offerta irrinunciabile, spiega La Gazzetta dello Sport, potrebbe rimescolare tutte le carte anche per i cosiddetti pezzi da 90, quelli che Inzaghi non vorrebbe proprio veder partire. L'unico papabile in tal senso resta Milan Skriniar mentre non ci sono ad oggi movimenti da segnalare per quanto riguarda Lautaro Martinez, Nicolò Barella o Alessandro Bastoni, gli altri punti fermi nerazzurri.

Milan Skriniar
Skriniar / Marco Luzzani/GettyImages

Diverso il discorso per altri profili, giocatori sempre importanti ma che non porterebbero nelle casse cifre da capogiro: de Vrij e Dumfries sono apprezzati in Premier League, Inzaghi anche in questo caso non vedrebbe di buon occhio un addio ma, a conti fatti, la dirigenza potrebbe trovarsi a seguire le sirene di mercato ed, eventualmente, a sostituire i partenti. Se dovesse partire Dumfries, in particolare, potrebbe arrivare Udogie dall'Udinese.

facebooktwitterreddit