Inter

Inter-Liverpool: scopriamo di più sugli avversari dei nerazzurri in Champions League

Andrea Gigante
Liverpool FC
Liverpool FC / FABRICE COFFRINI/GettyImages
facebooktwitterreddit

Difficilmente poteva andare peggio di così per l'Inter. L'urna 2.0 di Nyon ha sentenziato che i nerazzurri dovranno affrontare il Liverpool nel doppio impegno degli ottavi di Champions League.

Inizialmente, l'avversario doveva essere il più accessibile Ajax, ma per via di un errore l'UEFA ha fatto ripetere i sorteggi. Stavolta, gli interisti hanno pescato uno dei club più forti in circolazione e contro i Reds gli uomini di Simone Inzaghi dovranno compiere una vera e propria impresa per passare il turno.

Andiamo allora a conoscere meglio la squadra allenata da Jurgen Klopp.

Il cammino europeo dei Reds

AC Milan vs Liverpool FC - UEFA Champions League
Il Liverpool festeggia la vittoria a San Siro / Anadolu Agency/GettyImages

A settembre, il gruppo composto da Liverpool, Atletico Madrid, Porto e Milan era stato definito "girone della morte" e nessuno osava sbilanciarsi e provare a prevedere quali sarebbero state le due squadre ad accedere agli ottavi.

Per tutta risposta, i Reds le hanno vinte tutte chiudendo la fase a gironi al primo posto con 18 punti.

Gli inglesi hanno passeggiato praticamente sempre, inanellando successi clamorosi come il 5-1 sul campo del Porto e il 2-3 del Wanda Metropolitano contro i Colchoneros. Soltanto una volta Klopp ha avuto difficolta, proprio nella prima partita del girone, quella con il Milan ad Anfield. I rossoneri chiusero il primo tempo in vantaggio 2-1 e servì una super prestazione del Liverpool per ribaltare il risultato nella ripresa.

Punti di forza e di debolezza

Anche Bayern Monaco e Ajax hanno chiuso i rispettivi gironi a punteggio pieno, ma gli avversari con cui si è dovuto misurare il Liverpool erano - almeno sulla carta - ben più proibitivi. Il dominio nel "gruppo della morte" dimostra la forza degli uomini di Klopp.

Nella passata stagione, i Reds hanno sofferto una serie infinita di infortuni che, tra l'altro, hanno colpito giocatori chiave come Virgil Van Dijk. Se l'anno scorso gli inglesi hanno un po' deluso le attese, nel 2021/22 sembrano invece volersi riscattare. Per ora, il City di Guardiola è in testa alla Premier League con 38 punti, ma il Liverpool ribatte colpo su colpo e, tra una vittoria e l'altra, insegue a un solp punto di distanza.

Gli inglesi hanno dalla loro una rosa semplicemente pazzesca, piena di giocatori che potenzialmente possono decidere qualsiasi partita. I più famosi sono Salah, Mané e Firmino, ma se ne potrebbero citare tanti altri, come Alexander Arnold e appunto VVD. Come se non bastasse, la guida di questo roaster fortissimo è Jurgen Klopp, uno dei tecnici più bravi d'Europa, che propone un calcio rapido e intenso. Questa filosofia si sposa alla perfezione con le caratteristiche dei suoi calciatori.

Allora il Liverpool è imbattibile? Per gran parte delle squadre in circolazione probabilmente sì. Tuttavia, l'Inter ha tutte le carte in regola per mettere in difficoltà i Reds. Grazie a Simone Inzaghi, i nerazzurri hanno finalmente ritrovato quel respiro europeo che negli ultimi anni si era assopito e se sarà in grado di reggere il forcing degli inglesi, allora può far male grazie alla qualità dei suoi interpreti. Certo, non sarà facile, ma il Liverpool va affrontato con calma e organizzazione.

I precedenti tra Inter e Liverpool

Steven Gerrard, Dejan Stankovic
Inter - Liverpool del 2008 / Etsuo Hara/GettyImages

Le statistiche sui precedenti non faranno di certo sorridere Inzaghi, visto che nella loro storia Inter e Liverpool si sono affrontate 4 volte e che i nerazzurri hanno vinto solo in un'occasione.

I primi due confronti risalgono al 1964/65: nella semifinale dell'allora Coppa dei Campioni, l'Inter uscì sconfitto 3-1 ad Anfield, ma, grazie al 3-0 di San Siro, riuscì a ribaltare il risultato e a qualificarsi per la finale (vinta poi contro il Benfica).

Gli ultimi due precedenti sono più recenti e risalgono alla Champions 2007/08. Ancora una volta erano gli ottavi di finale, ma i ragazzi di Mancini vennero battuti sia all'andata (2-0 in Inghilterra) sia al ritorno (1-0 a Milano).


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit