Inter

Inter-Empoli 3-2, le pagelle dei nerazzurri: Ranocchia goleador, Lautaro dove sei?

Andrea Gigante
Inter
Inter / Marco Luzzani/GettyImages
facebooktwitterreddit

È stata una serata più complicata del previsto per l'Inter che si guadagna il passaggio del turno in Coppa Italia, ma fatica a sopraffare un Empoli ben messo in campo. Finisce 3-2 a San Siro. Ecco le pagelle dei nerazzurri:

Stefano Sensi, Hakan Calhanoglu, Nicolo Barella, Danilo D'Ambrosio
L'esultanza di Sensi / Jonathan Moscrop/GettyImages

Radu 5.5 - Gli attaccanti toscani non lo impensieriscono più di tanto. Sfortunato sul rimpallo che porta all'autogol;

D'Ambrosio 6.5 - Quando c'è da combattere, lui è sempre in prima linea. Con la squadra sotto a pochi minuti dalla fine, ha ricoperto il ruolo di attaccante aggiunto e ha sfoderato diverse belle conclusioni;

Ranocchia 7 - Si mangia due occasioni clamorose, ma segna nel modo più pirotecnico. È una sua semirovesciata a mandare le due squadre ai supplementari e a salvare l'Inter da un'eliminazione che sarebbe stata clamorosa;

Dimarco 5.5 - Dal suo sinistro ci aspettavamo più cross pericolosi, ma il piede era freddo stasera e i suoi limiti da difensore centrale si sono visti tutti;

Dumfries 6 - Nel primo tempo serve un assist al bacio che pesca il 'piccoletto' Sanchez; poi però si addormenta (un po' come tutto l'Inter) e sparisce dai radar;

Vidal 6.5 - Grazie alla sua esperienza riesce a leggere bene le azioni empolesi e a intercettare palloni preziosi per far ripartire i compagni (dal 64' Barella 6.5 - Il suo ingresso conferisce dinamismo alla mediana di Inzaghi. Lo si è visto in ogni parte del campo);

Gagliardini 5 - Ha il compito di sostituire un professorone del centrocampo come Brozovic e lui mostra la timidezza di uno studentello al primo giorno di scuola (dal 76' Dzeko 6.5 - Lì davanti serviva una boa che intercettasse palloni sporchi e il bosniaco ha fatto da subito sentire la sua presenza in area)

Vecino 5 - Fisicamente non sembra in condizione e le numerose disattenzioni fanno pensare che sia già proiettato alla sua prossima squadra (dal 64' Calhanoglu 5.5 - Evidentemente stasera non gli andava di giocare. Perde tanti palloni lamentando falli che non ci sono);

Darmian 5.5 - Se Dumfries è stato costantemente in fase offensiva, lui rimane dietro, ma ogni tanto si concede qualche errore di troppo (dal 64' Perisic 6 - Grazie alla sua freschezza riesce ad arrivare sul fondo diverse volte, poi però sbaglia sempre la scelta);

Lautaro Martinez 5 - Un grandissimo Furlan gli nega la rete per ben due volte. Quelli rimangono gli unici squilli del Toro in una partita gravemente insufficiente (dal 95' Sensi 6.5 - Sin dal suo ingresso si vede che ha voglia di incidere sulla partita e lo fa segnando il gol che regala i quarti all'Inter);

Correa sv - (dal 5' Sanchez 7 - Entra e trova subito il gol del vantaggio. Per tutta la partita funge da punto di riferimento avanzato per i compagni).


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit