Serie A

Inter di "Corto Muso": un gol di Calhanoglu stende la Juve

Andrea Gigante
Juventus - Inter
Juventus - Inter / Jonathan Moscrop/GettyImages
facebooktwitterreddit

È finita all'Allianz Stadium: l'Inter batte la Juventus e consolida il terzo posto in classifica. I nerazzurri si allontano infatti dai bianconeri e restano in scia di Milan e Napoli per la lotta Scudetto.

A decidere il Derby d'Italia è un rigore battuto nel primo tempo da Hakan Calhanoglu. Il centrocampista turco inizialmente si fa ipnotizzare da Szczesny, ma quando l'arbitro fa ripetere l'esecuzione si ripresenta dagli undici metri realizzando il penalty.

In un momento così delicato della stagione c'era grande aspettativa su Juve-Inter e infatti entrambe le squadre hanno offerto una prestazione davvero grintosa. Spesso però la foga ha portato a molti falli e le continue interruzioni di gioco hanno senz'altro impattato sullo spettacolo generale.

La chiave tattica di Juventus - Inter

Nessuna sorpresa nelle formazioni ufficiali: Massimiliano Allegri si affida a un poker offensivo composto da Cuadrado e Morata sugli esterni, Dybala trequartista e Vlahovic unica punta. In difesa spazio all'esperienza di capitan Chiellini. Simone Inzaghi conferisce le chiavi della regia al ritrovato Brozovic e sceglie D'Ambrosio al posto di De Vrij.

A iniziare meglio sono i bianconeri che si gettano subito all'attacco. L'avvio forsennato dei padroni di casa mette i nerazzurri in difficoltà, come dimostra l'errore grossolano di Handanovic in uscita che ha portato alla clamorosa traversa sotto misura colpita da Chiellini. Nel momento migliore della Juve arriva però il vantaggio dell'Inter.

Decisivo è un contrasto al limite dell'area tra Morata e Dumfries. L'arbitro lascia inizialmente giocare, ma dopo aver consultato il VAR indica il dischetto. Dagli undici metri Calhanoglu si fa ipnotizzare da Szczesny. A quel punto si crea una mischia farraginosa che culmina con un autogol di Rabiot. Irrati viene ancora una volta richiamato e fa ripetere il penalty che il centrocampista turco realizza con una conclusione forte e angolata.

Nella ripresa i bianconeri attaccano a testa bassa, costruendo anche diverse occasioni pericolose. La retroguardia interista si è sempre riuscita a salvare regalando così una vittoria importantissima in ottica Scudetto.

Hakan Calhanoglu
Il rigore di Calhanoglu / Jonathan Moscrop/GettyImages

L'episodio della partita

Il Derby d'Italia è stato pieno di contrasti e, di conseguenza, di episodi potenzialmente decisivi. Alla fine però parla il risultato e il gol di Calhanoglu è stato decisivo. Il 20 nerazzurro ha mostrato grande carisma nel presentarsi dal dischetto e nel calciare il rigore nello stesso angolo anche la seconda volta.

Il migliore in campo

Il gol del turco ha deciso la partita, ma il migliore in campo di Juve-Inter è senza dubbio Milan Skriniar. Il difensore slovacco è riuscito ad addomesticare Vlahovic e a contenere anche le scorribande di Morata. Senza di lui sarebbe stato difficile per i nerazzurri mantenere la porta imbattuta.

Il tabellino di Juventus - Inter

JUVENTUS (4-2-3-1): Szczesny; Danilo, De Ligt, Chiellini, Alex Sandro (73' De Sciglio); Locatelli (34' Zakaria), Rabiot (85' Arthur); Cuadrado (85' Bernardeschi), Dybala, Morata (73' Kean); Vlahovic. Allenatore: Massimiliano Allegri.

INTER (3-5-2): Handanovic; D'Ambrosio, Skriniar, Bastoni; Dumfries (59' Darmian), Barella, Brozovic (78' Gagliardini), Calhanoglu (78' Vidal), Perisic; Martinez (59' Correa), Dzeko (91' Gosens). Allenatore: Simone Inzaghi.

ARBITRO: Irrati.

RETI: Calhanoglu (45+5').

AMMONIZIONI: Martinez (2'), Rabiot (15'), Locatelli (26'), Morata (45'), Skriniar (45+4'), Cuadrado (45+4'), Perisic (75'), Calhanoglu (76').


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit