Inter-Brescia 6-0, le pagelle nerazzurre: Moses e Sanchez sugli scudi, de Vrij stranamente negativo

Ernesto Torregrossa, Victor Moses
Internazionale v Brescia - Italian Serie A | Soccrates Images/Getty Images

L'Inter vince ancora, stavolta,convincendo, contro il Brescia grazie a ben sei gol. Tre punti d'oro che permettono ai nerazzurri di restare al passo di Juventus e Lazio e mantenere lontana l'Atalanta.

Handanovic 6 - Spettatore non pagante per gran parte del match. Sei politico.

D'Ambrosio 6,5 - Inizia malissimo. Sembra debba ripetere la bruttissima prestazione di Parma e, invece, cresce col passare dei minuti. Prima si eleva a muro contro Dessena, poi, sul finire del primo tempo, trova anche il gol.

de Vrij 5,5 - Non è in forma. Tanti piccole sbavature e troppa lentezza sia con che senza palla. Fortuna, per lui e per l'inter, che il Brescia è poca roba in attacco. Prestazione non da lui.

dal 45' Ranocchia 6 - Entra al posto di uno stanco de Vrij. Anche lui, però, si rende protagonista di sbavature più o meno rilevanti.

Bastoni 7 - Dopo la grande prestazione contro il Parma, continua a fare benissimo. Chiude, imposta e si butta spesso in avanti. Stavolta non trova la via del gol che sarebbe stata la ciliegina sulla torta.

Moses 7,5 - Il migliore in campo, senza dubbio. Fa ammattire i difensori del Brescia per tutta la partita dribblandoli grazie ai suoi scatti brucianti. Non è un caso se l'Inter si rende pericolosa sempre a destra e se il rigore arriva grazie a un suo scatto.

dal 67' Candreva 6,5 - Entra e, al primo tocco, va vicinissimo al gol. Solo la traversa gli nega la gioia. Solo rimandata, tuttavia. Attorno al novantesimo, mette il pallone in rete con un tiro dei suoi.

Barella 7 - Gli aggettivi, ormai, si sprecano. Spesso permette a Borja Valero di alzarsi e fare il trequartista grazie al suo solito dono dell'ubiquità. E' sempre dappertutto. Chiude l'azione e la inizia, mettendosi al centro della mediana.

dal 59' Agoume s.v - Troppo timido, ci sarà tempo per dimostrare il suo valore. Tocca, infatti, troppi pochi palloni.

Borja Valero 6 - Al posto di Eriksen dal primo minuto, non brilla. Come spesso gli capita, infatti, è lento e compassato. Sbaglia in più di un'occasione, infatti, l'ultimo passaggio.

Gagliardini 6,5 - Fin da subito si capisce che ha voglia. Si mette alle spalle le brutte prestazioni con Sassuolo e Parma, chiudendo le azioni avversarie, respingendo una conclusione delle Rondinelle e segnando il 4-0.

dal 67' Eriksen 6,5 - Inizia con un buon tiro dalla distanza. Sembra più attivo rispetto a domenica, ma, invece, presto si adombra. Poi, però, trova la gioia personale.

Ashley Young 7 - Primo tocco, errore che potrebbe portare al vantaggio del Brescia. Secondo tocco, gol. Da lì è tutta un'altra partita. L'ex Manchester United, infatti, torna ai livelli mostrati prima dello stop, facendosi notare spesso in fase offensiva e, quando serve, anche in quella difensiva.

Sanchez 7,5 - A Parma aveva dato la scossa, contro il Brescia, invece, è assoluto protagonista. Prima serve l'assist per Ashley Young e, poi, si sblocca. Sigla il rigore del raddoppio. Continua a illuminare nel secondo tempo.

Lautaro Martinez 6,5 - Si sbatte e compone una bella coppia con Sanchez. Non riesce, tuttavia, a ribadire in rete il pallone. Sfortunato.

dal 67' Lukaku 6,5 - Cerca di rendersi utile con varie sponde e, alla fine, riesce nel suo intento. Dai suoi piedi nasce il gol di Eriksen.

Segui 90min su FacebookInstagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo dell'Inter e della Serie A!