Nazionale

Insigne vola in Canada: chi merita la 10 della Nazionale?

Andrea Gigante
Lorenzo Pellegrini
Lorenzo Pellegrini / Claudio Villa/GettyImages
facebooktwitterreddit

L'Italia lancia un segnale di ripresa dopo la mancata qualificazione a Qatar 2022 e la brutta sconfitta nella Finalissima con l'Argentina, e strappa un pareggio contro la Germania di Flick. Certo, non è ancora arrivata la vittoria, ma gli Azzurri di Roberto Mancini danno la sensazione di potersi riscattare dopo un periodo alquanto nefasto.

A Bologna scende in campo un undici inedito, pieno di giovani e con pochi eroi di Euro 2020 a garantire una buona dose di esperienza. A sorprendere è soprattutto l'attacco dove, tra le assenze degli infortunati Immobile e Chiesa e l'addio di Insigne, sono stati Scamacca, Politano e Pellegrini a guidare il tridente.

Al capitano della Roma è spettato inoltre l'onere di vestire la maglia più ambita, la numero 10, quella che ogni bambino sogna di vestire quando inizia a giocare a calcio. Con la sua partenza verso il Canada, difficilmente rivedremo Insigne in Nazionale; pertanto, è lecito chiedersi chi sia l'erede migliore della casacca del fantasista per eccellenza.

1. Lorenzo Pellegrini

Lorenzo Pellegrini
Lorenzo Pellegrini / Ciancaphoto Studio/GettyImages

Magari quello di ieri sera non è stato un caso e il commissario tecnico pensa davvero di affidare a Lorenzo Pellegrini la 10 dell'Italia.

Il centrocampista romano e romanista sente ancora l'amaro in bocca per quell'infortunio last minute che gli ha impedito di partecipare alla spedizione vincente di Euro 2020 e, sebbene si sia rifatto con la vittoria in Conference League, ha una gran voglia di prendersi un posto da protagonista anche in Nazionale. Nel match contro la Germania ha raccolto un gol e due tunnel consecutivi ai danni dei teutonici.

2. Giacomo Raspadori

Giacomo Raspadori
Giacomo Raspadori / Jonathan Moscrop/GettyImages

Per l'Italia è arrivato il momento della ricostruzione e la rinascita azzurra ha necessariamente bisogno di un volto. Dev'essere un giocatore giovane, forte e dal futuro assicurato: perché non puntare allora su Giacomo Raspadori?

L'attaccante del Sassuolo ha partecipato allo scorso Europeo in veste di comparsa, ma Mancini è intenzionato a dargli molto più spazio. Chissà, magari il classe 2000 potrebbe essere il ponte tra la vecchia e la nuova generazione...

3. Federico Chiesa

Federico Chiesa
Federico Chiesa / Frank Augstein - Pool/GettyImages

Quanto avremmo avuto bisogno di Federico Chiesa nello spareggio contro la Macedonia del Nord.

Non ce ne vogliano i suoi colleghi, ma l'esterno della Juventus è senza dubbio il giocatore italiano di movimento più forte in circolazione e con i suoi strappi è in grado di decidere le partite. È un top player. Probabilmente l'unico che abbiamo. La ripartenza dell'Italia deve avere le sue sembianze e Chiesa merita la 10 della Nazionale.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit