Inter

Inter, gli stipendi dei nerazzurri: Lautaro e Dimarco sottopagati, ed Eriksen?

Andrea Gigante
FC Inter
FC Inter / Nicolò Campo/Getty Images
facebooktwitterreddit

Con la vittoria dello Scudetto, l'Inter è riuscita a interrompere l'egemonia della Juventus. Grazie a un mercato importante e investimenti significativi, gli uomini di Antonio Conte sono riusciti a ritrovare un successo che in Serie A mancava dal 2010, anno del triplete.

In estate, la società nerazzurra ha adottato però una linea di austerity e si è decisa a tagliare le spese per cercare di limitare i debiti finanziari in cui il club è precipitato. Venendo a sapere del cambio di rotta, Conte ha deciso di dimettersi, dando inizio a una escalation di addii.

La squadra capace di conquistare il Tricolore ha perso altre due pedine cruciali: Achraf Hakimi, autore di 7 gol e 7 assist nel 2020, è volato a Parigi, mentre Romelu Lukaku ha fatto ritorno a Stamford Bridge. Nonostante le perdite, Ausilio e Marotta sono riusciti a mettere su una rosa competitiva, acquistando giocatori economici ma dall'ottimo rendimento garantito.

Così, l'Inter non solo riesce ancora a disporre di un roster che le permette di lottare per difendere il titolo, ma ha allo stesso tempo abbassato il monte ingaggi. Osservando la tabella redatta da Calcio e Finanza, si evince che il calciatore più pagato è Alexis Sanchez, il cui compenso si aggira attorno ai 7 milioni netti a stagione. Una cifra molto bassa considerando che ha il salario più alto della squadra campione d'Italia. Come se non bastasse, vista la discontinuità fisica del cileno, il club starebbe cercando una soluzione per liberarsi anche del Niño Maravilla.

Alexi Sanchez
Alexis Sanchez / Gabriele Maltinti/Getty Images

Così come vorrebbe alleggerirsi dello stipendio di Arturo Vidal che, con 6,5 milioni, si posiziona secondo nella classifica degli interisti più pagati. Già in estate King Artur ha ricevuto molte proposte, rispedendole al mittente per cercare di dimostrare tutto il suo valore ai tifosi del Biscione.

Tuttavia, a voler essere precisi, lo scettro di giocatore nerazzurro più ricompensato spetterebbe a Christian Eriksen, ma data l'impossibilità di vederlo scendere in campo, tutti i 7,5 milioni del suo salario vengono rimborsati dall'assicurazione della FIFA.

Dopo la partenza di Lukaku, il ruolo di goleador è passato nelle mani di Lautaro Martinez. Fino ad ora, il Toro non sta facendo rimpiangere Big Rom, ma il suo apporto alla squadra è poco ricompensato. Ecco perché il suo entourage sta portando avanti delle lunghe trattative con la società interista per il rinnovo di contratto. Quei 2,5 milioni a stagione non sono abbastanza per quello che l'argentino dimostra ormai da anni sul campo.

Tra i giocatori sottopagati c'è anche Federico Dimarco. Il terzino ha fatto ritorno alla base dopo i prestiti a Parma e Verona, e ora è entrato in pianta stabile nella prima squadra del club in cui è cresciuto. Il classe '97 è uno dei positivi di questo avvio di stagione e sappiamo già che molto presto Ausilio e Marotta dovranno darsi da fare per rinnovargli il contratto. Infatti, quei 500mila euro stagionali sembrano troppo pochi per uno che ha un sinistro così educato.

FC Internazionale v Bologna FC - Serie A
Federico Dimarco / Pier Marco Tacca/Getty Images

Ecco in sintesi gli ingaggi netti di ogni giocatore dell'Inter (l'asterisco indica gli sgravi fiscali dovuti al Decreto Crescita):

  • Christian Eriksen* 7,5
  • Alexis Sanchez* 7
  • Arturo Vidal* 6,5
  • Ivan Perisic 5
  • Hakan Calhanoglu 5
  • Edin Dzeko 5
  • Stefan De Vrij 3,8
  • Marcelo Brozovic 3,5
  • Joaquin Correa 3,5
  • Samir Handanovic 3,2
  • Milan Skriniar 3
  • Alessandro Bastoni 2,8
  • Nicolò Barella 2,5
  • Lautaro Martinez 2,5
  • Matias Vecino 2,5
  • Denzel Dumfries* 2,5
  • Danilo D’Ambrosio 2
  • Matteo Darmian 2
  • Stefano Sensi 2
  • Andrea Ranocchia 1,8
  • Aleksander Kolarov 1,5
  • Roberto Gagliardini 1,5
  • Ionut Radu 1
  • Federico Dimarco 0,5
  • Alex Cordaz 0,15

Segui 90min su Instagram e Twitch!

facebooktwitterreddit