Serie A

Il regolamento AIA in vista della stagione 2022/23: tutte le novità per gli arbitri

Alessio Eremita
Daniele Orsato
Daniele Orsato / Francesco Pecoraro/GettyImages
facebooktwitterreddit

La prossima stagione di Serie A presenterà alcune novità per gli arbitri. Nei giorni scorsi l'AIA ha pubblicato nella circolare numero 1 del 2022/23 le modifiche alle regole del gioco in vigore dal primo luglio 2022. Ecco il testo del comunicato ufficiale: “Di seguito vengono riportate le modifiche alle Regole del Gioco, approvate dall’IFAB in occasione della 136 a Assemblea Generale Annuale, tenutasi a Doha (Qatar) il 13/06/2022. Sostituzioni: nelle competizioni maschili e femminili tra prime squadre di club della massima divisione o tra prime squadre in competizioni internazionali in cui le regole della competizione consentono che vengano utilizzati un massimo di cinque calciatori di riserva, ciascuna squadra:

  • ha un massimo di tre opportunità di sostituzione [se entrambe le squadre effettuano una sostituzione contemporaneamente, si considererà che ciascuna di esse sta utilizzando una delle tre opportunità di sostituzione. Più sostituzioni (e richieste) da parte di una squadra durante la stessa interruzione di gioco contano come un’unica opportunità di sostituzione utilizzata];
  • può, in aggiunta, effettuare sostituzioni durante l’intervallo.

Tempi supplementari

• Se una squadra non ha utilizzato il numero massimo di sostituzioni e/o opportunità di sostituzione, eventuali sostituzioni e opportunità di sostituzione non utilizzate possono essere utilizzate nei tempi supplementari;

• Laddove le regole della competizione consentano alle squadre di utilizzare un calciatore di riserva in più nei tempi supplementari, ogni squadra avrà un’opportunità di sostituzione aggiuntiva;

• Le sostituzioni possono essere effettuate anche nel periodo compreso tra la fine dei tempi regolamentari e l’inizio dei tempi supplementari e nell’intervallo tra i tempi supplementari – queste non contano come opportunità di sostituzione utilizzate”.

Paolo Valeri
Paolo Valeri / Jonathan Moscrop/GettyImages

Modificata anche la regola 8 sull'inizio e la ripresa del gioco“L’arbitro lancia una moneta e la squadra che vince il sorteggio decide la porta da attaccare nel primo periodo di gioco o se eseguire il calcio d’inizio. Il lancio di una moneta per determinare la porta da attaccare/difendere nel primo periodo di gioco e la squadra che eseguirà il calcio d’inizio è responsabilità dell’arbitro e la formulazione deve essere coerente con la Regola 10”.

Sostituzioni ed espulsioni durante i tiri di rigore: "Un calciatore titolare, di riserva o sostituito o un dirigente può essere ammonito o espulso". E sui provvedimenti disciplinari: "Se un calciatore nega alla squadra avversaria la segnatura di una rete o un’evidente opportunità di segnare una rete con un’infrazione relativa a un contatto mano/pallone, il calciatore dovrà essere espulso, a prescindere dal punto in cui avviene l’infrazione (eccetto un portiere all’interno della propria area di rigore). Il riferimento alle infrazioni dovute a un contatto mano/pallone nella sezione “DOGSO” della Regola 12 potrebbe essere interpretato erroneamente nel senso che un portiere può essere espulso per un’infrazione relativa al contatto mano/pallone nella propria area di rigore, quindi è stata aggiunta la “limitazione” utilizzata nella sezione “Infrazioni passibili di espulsione” della Regola 12”.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit