Serie A

Il Napoli non sbaglia al Maradona, Lozano spacca l'Empoli

Francesco Castorani
SSC Napoli v Empoli FC - Serie A
SSC Napoli v Empoli FC - Serie A / Francesco Pecoraro/GettyImages
facebooktwitterreddit

Il Napoli accoglie l'Empoli al Maradona per continuare a correre nella penultima prima della sosta. Diverse novità di formazione per l'undici di Luciano Spalletti che davanti a Meret schiera Kim e Ostigard con capitan Di Lorenzo e Mario Rui come terzini. In mediana fuori Zielinski e dentro Ndombelé per completare il trio con Lobotka e Anguissa; Osimhen al centro dell'attacco con ai suoi lati Politano e Raspadori, assente ancora Kvaratskhelia.

Zanetti risponde con un 4-3-2-1. Presente l'ex di giornata Luperto al centro con Ismajli e per completare le corsie esterne davanti a Vicario, Parisi a sinistra e Stojanovic a destra. Mediana formata da Haas, Marin e Bandinelli, con Baldanzi e Bajrami sulla trequarti per sostenere l'unica punta Satriano.

Il Napoli vince di misura davanti ai propri tifosi. L'Empoli resiste per più di un'ora e limita gli attacchi partenopei, ma deve arrendersi al calcio di rigore trasformato da Hirving Lozano che vale i 3 punti per Spalletti. Nel finale il 2-0 lo sigla Zielinski di prima intenzione su assist proprio dell'esterno messicano.

Paolo Zanetti, Luciano Spalletti
SSC Napoli v Empoli FC - Serie A / Francesco Pecoraro/GettyImages

Le formazioni

Napoli, (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Ostigard, Kim Min-jae, Mario Rui; Anguissa, Lobotka (Dal 90' Demme), Ndombele (Dal 64' Zielinski); Politano (Dal 64' Elmas), Osimhen (Dal 90' Simeone), Raspadori (Dal 64' Lozano). All. Spalletti

Empoli (4-3-2-1): Vicario; Stojanovic, Ismajli, Luperto, Parisi; Haas (Dal 59' Akpa Akpro), Marin (Dall'85' Ekong), Bandinelli (Dal 73' Henderson); Baldanzi (Dal 73' Grassi), Bajrami; Satriano (Dal 59' Lammers). All. Zanetti

La chiave tattica della partita

I primi 20 minuti sono difficili per il Napoli al Maradona. Bucare le linee di un Empoli completamente schierato nella propria metà campo è complicato. La manovra degli azzurri non è fluida perché i toscani corrono tantissimo per coprire ogni linea di passaggio e sono molto aggressivi sugli stop dei padroni di casa. È decisivo, inoltre, il lavoro in marcatura di Baldanzi su Lobotka: il giovane trequartista italiano segue il regista del Napoli a tutto campo.

FBL-ITA-SERIEA-NAPOLI-EMPOLI
FBL-ITA-SERIEA-NAPOLI-EMPOLI / TIZIANA FABI/GettyImages

Il grande primo tempo dell'Empoli annulla le offensive dei partenopei, costretti a cercare sempre la soluzione dalle fasce. Raspadori è l'unico a calciare verso la porta difesa da Vicario e il suo secondo tentativo sfila di centimetri. La prima frazione si chiude sul pareggio a reti bianche.

La seconda parte riprende senza modifiche. Il Napoli prova a insidiare l'Empoli con la stessa trama, ma soffre i medesimi problemi, almeno fino ai cambi. Entrano Lozano, Elmas, e Zielinski e circa 5 minuti più tardi Spalletti può esultare. Osimhen si prende un calcio di rigore con astuzia, l'esterno messicano appena entrato va dal dischetto e incrocia e beffa Vicario che tocca, ma senza riuscire a toglierla dalla porta.

Hirving Lozano
SSC Napoli v Empoli FC - Serie A / Francesco Pecoraro/GettyImages

Poco dopo è ancora Lozano a incidere e causare la doppia ammonizione e il cartellino rosso di Sebastiano Luperto. Empoli in 10 e Napoli che non accelera più. La squadra di Spalletti attende con pazienza l'occasione del raddoppio e gestisce. Il secondo gol arriva a qualche minuto dal novantesimo, ancora con Lozano protagonista: fuga del messicano sulla destra e cross perfetto per Piotr Zielinski che impatta al volo e non esulta, il Napoli vince 2-0.

L'episodio della partita

Hirving Lozano
SSC Napoli v Empoli FC - Serie A / Francesco Pecoraro/GettyImages

Un calcio di rigore in una gara difficile che, con lo scorrere del tempo, sarebbe diventata ancora più complicata per il Napoli. L'astuzia di Victor Osimhen, il carattere e la freddezza di Hirving Lozano. Il Napoli vince anche le partite così, quelle in cui bisogna mantenere i nervi saldi e attendere l'episodio.

Le pagelle di Napoli-Empoli

Di Lorenzo 6.5 - Intensità e qualità sulla fascia destra. Il capitano del Napoli contro l'Empoli schiacciato nella propria metà campo è un esterno aggiunto che da continuamente supporto alla manovra azzurra.

Lobotka 5.5 - Costretto a smarcarsi sempre per il pressing asfissiante dei toscani su di lui, oggi non prende in mano il centrocampo del Napoli come suo solito.

Osimhen 7 - La sua sola presenza in campo incute timore agli avversari. È in un momento di forma straordinario, fa continui tagli e riesce a causare problemi anche quando viene servito pochissimo. Guadagna il calcio di rigore del vantaggio.

Lozano 7.5 - Si prende la responsabilità del calcio di rigore e causa il doppio giallo di Luperto. Poi serve anche l'assist del raddoppio a Zielinski. Gli bastano dieci minuti per spaccare la gara.

Baldanzi 6,5 - Il suo lavoro di marcatura a uomo su Lobotka è centrale nello schema tattico di Zanetti e il 35 lo esegue con l'esperienza di un veterano.

Parisi 5.5 - Una partita ottima su Politano, poi l'ingenuità su Osimhen che causa il calcio di rigore e regala il vantaggio agli azzurri.

facebooktwitterreddit