Il Milan riparte da Leao e Tonali: Salernitana sconfitta 2-1 a domicilio

Andrea Gigante
Salernitana - AC MIlan
Salernitana - AC MIlan / Francesco Pecoraro/GettyImages
facebooktwitterreddit

Inizia nel migliore dei modi il 2023 del Milan, che all'Arechi batte la Salernitana grazie alle reti di Rafael Leao e Sandro Tonali, che rendono vano il 2-1 siglato nel finale da Federico Bonazzoli. Grazie a questa vittoria, i rossoneri si portano a 36 punti e mettono pressione al Napoli, impegnato stasera nel big match con l'Inter. I granata restano invece al 12° posto e si espongono al possibile sorpasso di Monza e Lecce.

La squadra di Pioli mette le cose in chiaro già nel primo quarto d'ora di gara. Al 10' infatti Ochoa sbaglia il tempo di uscita sul lancio di Tonali, che viene intercettato da Leao che da buona posizione insacca col sinistro. Pochi minuti più tardi proprio il centrocampista della Nazionale sigla il 2-0 con un destro forte e rabbioso dal limite dell'area. A 10 minuti dal termine Bonazzoli anticipa Saelemaekers e capitalizza il cross di Coulibaly.

La chiave tattica di Salernitana-Milan

È un 4-2-3-1 molto fluido quello adottato da Stefano Pioli, che sceglie di approfittare della staticità dei difensori della Salernitana per sfondare. Infatti, Lovato non riesce mai a contenere le sgasate sulla fascia di Leao, che viene servito dai compagni in ogni occasione utile. Quando il portoghese salta l'uomo, i granata non scalano mai coi tempi giusti e rimangono in inferiorità numerica.

In fase di possesso, Brahim Diaz si abbassa poi sulla linea dei centrocampisti quasi a diventare una mezz'ala aggiunta. Oltre all'aumentare la qualità nel palleggio, questo movimento permette a tutto il Milan di alzare il baricentro. Come al solito, Theo Hernandez taglia spesso in mezzo al campo, con Tomori che si allarga quasi a comporre una difesa a tre.

La Salernitana crolla per colpa di un'indecisione di Ochoa, che sbaglia i tempi dell'uscita e permette a Leao di segnare l'1-0. Il raddoppio arriva dopo 5' sempre grazie a una défaillance difensiva degli uomini di Nicola, che lasciano libero Tonali di calciare dal limite dell'area dopo un primo tentativo respinto.

A circa 20 minuti dalla fine, Pioli toglie Calabria per inserire Gabbia e passando alla difesa a tre. Così lascia però spazio alla Salernitana, che con un Bonazzoli in più in attacco approfitta dell'indecisione di Saelemaekers per riaprire il discorso. La partita rimane viva fino all'ultimo minuto ma i rossoneri portano a casa i 3 punti.

Rafael Leão, Rafael Leao
Milan / Ivan Romano/GettyImages

L'episodio della partita

L'azione clou di Salernitana-Milan arriva al 10' quando all'altezza della metà campo, Bennacer serve Tonali che di prima lancia nello spazio Leao. Ochoa calcola male i tempi di uscita pensando di poter anticipare il portoghese, che invece arriva prima e col sinistro segna la rete che scioglie i rossoneri dopo un periodo complicato sotto il piano del gioco.

Il tabellino di Salernitana-Milan 1-2

SALERNITANA (3-5-2): Ochoa; Lovato (64' Daniliuc), Fazio, Radovanovic; Sambia (86' Valencia), L. Coulibaly, Bohinen (86' Kastanos), Vilhena (64' Bonazzoli), Bradaric; Dia, Piatek. Allenatore: Davide Nicola.

MILAN (4-2-3-1): Tatarusanu; Calabria (72' Gabbia), Kalulu, Tomori, Hernandez; Bennacer, Tonali; Saelemaekers (86' Dest), Diaz (62' De Ketelaere), Leao; Giroud (86' Vranckx). Allenatore: Stefano Pioli.

ARBITRO: Francesco Fourneau di Roma.

RETI: Leao (10'), Tonali (15'), Bonazzoli (83')

AMMONIZIONI: Giroud (55'), Piatek (75'), Bradaric (77'), Coulibaly (81'), Daniliuc (93')

facebooktwitterreddit