Milan

Il Milan è riuscito a superare l'astinenza dal gol?

Stefano Oriolo
AC Milan v Genoa CFC - Serie A
AC Milan v Genoa CFC - Serie A / Stefano Guidi/GettyImages
facebooktwitterreddit

Dopo oltre trecento minuti di astinenza e due 0-0 di fila contro Bologna e Torino, il Milan torna a segnare e a vincere nonostante una prestazione non proprio esaltante.

Il successo per 2-0 di ieri, contro il Genoa di Blessin grazie ai goal di Leao all'11' e a quello di Messias jr. a ridosso del 90', placa, anche se di poco, le critiche che si erano abbattute sul reparto avanzato dopo le ultime due prestazioni abbastanza preoccupanti e consente ai rossoneri di ritornare in testa a +2 sull'Inter di Simone Inzaghi in attesa della partita da recuperare per i nerazzurri contro il Bologna.

Olivier Giroud
AC Milan v Genoa CFC - Serie A / Stefano Guidi/GettyImages

Il Milan vince, ma continua a non convincere. Se da una parte la difesa sembra essere ormai il punto fermo della squadra di Stefano Pioli, dall'altra l'attacco continua a faticare, con un Leao sempre più indolente e un Giroud a secco da 5 match. L'ultimo goal del francese, tra l'altro il primo lontano da San Siro, risale alla sfida contro il Napoli, dove decise il match per 0-1 proprio con un suo goal, da li in poi il vuoto per Olivier.

Ieri, malgrado la vittoria, l'ennesima prestazione sotto tono del reparto avanzato, infatti al Milan basta l'unica conclusione in porta registrata nel primo tempo per sbloccare la partita con Leao dopo un assist perfetto di Kalulu, nel secondo tempo la compagine rossonera spreca tanto e solo verso il 90esimo riesce a mettere a sicuro il risultato, non senza rischi.

Junior Messias
AC Milan v Genoa CFC - Serie A / Emilio Andreoli/GettyImages

Le sirene in casa Milan rimangono accese dunque, malgrado la vittoria, in attesa della semifinale di Coppa Italia contro l'Inter e del rush finale per la corsa al titolo. Sicuramente il ritorno alla vittoria regala nuovamente entusiasmo in vista del finale di stagione, di certo, a questa astinenza di goal anche la mancanza di Ibrahimovic ha avuto il suo peso specifico, vista la mancanza di un attaccante di ruolo oltre a Olivier Giroud che è stato impiegato praticamente sempre nelle ultime partite.

Il Milan non ha più tempo per pensare adesso, il tempo stringe e per tenere il passo di Inter e Napoli dovrà indubbiamente ritrovare il feeling con il goal come nella prima parte di stagione.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit