Matthijs de Ligt

Il messaggio della Juventus a de Ligt: "Senza un sostituto, non parti"

Stefano Bertocchi
Matthijs De Ligt
Matthijs De Ligt / James Williamson - AMA/GettyImages
facebooktwitterreddit

"Se non abbiamo in mano un sostituto, non parti". Sarebbe questo, stando a quanto riferisce oggi La Gazzetta dello Sport, il concetto con cui i dirigenti della Juventus accoglieranno Matthijs de Ligt al suo ritorno al lavoro alla Continassa.

Matthijs De Ligt
Matthijs de Ligt / James Williamson - AMA/GettyImages

Sul fronte bianconero vogliono prima capire come si evolverà la questione Kalidou Koulibaly e non vogliono correre il rischio di restare senza un erede di spessore dell'olandese o di pagare eccessivamente un'alternativa. Probabile che lunedì ci possa essere un nuovo incontro tra le parti, con Federico Cherubini che potrebbe riproporre a Rafaela Pimenta il rinnovo di contratto utile per andare oltre la scadenza del 2024.

"A Torino sanno molto bene che, in realtà, il giocatore ha deciso di provare nuove esperienze - si legge sul quotidiano -. Ma ma la mossa serve a fargli capire che non c’è fretta di lasciarlo andar via. Anzi. Collegata a questa considerazione, c’è anche la bagarre che si sta creando per Koulibaly". I club più interessati a de Ligt restano Chelsea e Bayern Monaco, ma difficilmente si spingeranno a pagare la clausola rescissoria: servirà trattare.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit