Juventus

Il girone Champions della Juventus: alla scoperta di PSG, Benfica e Maccabi Haifa

Francesco Castorani
Il girone della Juventus in Champions League
Il girone della Juventus in Champions League / Anadolu Agency/GettyImages
facebooktwitterreddit

C'era attesa per il consueto sorteggio dei gironi di Champions League. La Juventus in seconda fascia rischiava grosso e alla fine è rientrata in un girone tutt'altro che semplice. Il PSG, la squadra sulla carta più forte del pianeta, il sempre ostico Benfica e gli israeliani del Maccabi Haifa come quarto slot

L'obiettivo, con una compagine come il PSG nel gruppo, sarà quello di passare il turno, proibitivo pensare a superare i parigini in vetta al girone. Il vicepresidente Pavel Nedved ha così commentato il sorteggio ai microfoni della Gazzetta.

Pavel Nedved
Pavel Nedved / OZAN KOSE/GettyImages

"In Champions League è sempre complicato e questo girone è abbastanza complicato. Affrontiamo il Psg che è una grandissima squadra come il Benfica con il quale non ci sono bei precedenti e poi andiamo in Israele, dove siamo contenti di andare perché non abbiamo potuto questa estate."

Pavel Nedved

PSG

Cristophe Galtier, tecnico del PSG
Cristophe Galtier, tecnico del PSG / FRANCK FIFE/GettyImages

Il PSG non ha bisogno di alcuna presentazione. È tra le favorite e ha una delle rose più competitive al mondo. La permanenza di Messi, Mbappé e Neymar, i rinforzi mirati nei ruoli in cui serviva operare e la scelta del miglior tecnico della Ligue 1 per la miglior squadra di Francia che vuole diventarlo anche d'Europa. L'inizio è stato brillante con quattro vittorie in altrettante partite (tre in Ligue 1 più la Supercoppa di Francia) e 21 gol segnati.

Formazione tipo

PSG Probabile XI, 3-4-3: Donnarumma; S. Ramos, Marquinhos, Kimpembé; Hakimi, Vitinha, Verratti, N. Mendes; Messi, Mbappé, Neymar. All. Galtier

I doppi ex e i testa a testa

Nessuno per il PSG, Adrien Rabiot e Angel Di Maria nella Juventus. Sarà subito un ritorno a casa per il Fideo e probabilmente applausi a scena aperta. Diversi invece gli intrecci di mercato. Dopo l'arrivo di Di Maria a Torino, la Juventus sta provando a chiudere anche per Leandro Paredes, arretrato nelle gerarchie di Galtier e apprezzato invece da Allegri.

Gli incroci nella storia sono in totale 8, ma nessuno in Champions League. Due in Coppa delle Coppe, quattro in Coppa Uefa e l'andata e ritorno in Supercoppa Uefa. A sorridere sempre la Juventus, con un bilancio di 6 vittorie e 2 pareggi.

La tradizione in Champions e la stella

PSG
PSG / DENIS CHARLET/GettyImages

La tradizione del PSG in Champions è chiaramente migliorata con il cambio di proprietà. I francesi superano il girone da 10 stagioni consecutive, ma soltanto due volte sono andati oltre i Quarti di finale. In occasione della Finale persa contro il Bayern Monaco nel 2020, e nel 2021 contro Guardiola in Semifinale. Le stelle? Tante, troppe, sceglierne una sarebbe irrispettoso per le altre.

Benfica

Benfica
Benfica / SOPA Images/GettyImages

Cammino perfetto per i portoghesi del Benfica che hanno fatto 6 su 6 nei primi incontri ufficiali della stagione, superando Midtjylland e Dinamo Kyev in scioltezza nei due turni di qualificazione alla Champions League. La squadra, che da tre anni non vince il campionato in patria, in estate ha perso tantissimi giocatori incassando in totale più di 100 milioni (Darwin Nuñez su tutti) e li ha sostituiti con colpi come David Neres, il centrocampista del Feyenoord Fredrik Aursnes, Enzo Fernandez dal River Plate, Joa Victor dal Corinthias e non solo.

Formazione tipo

Benfica Probabile XI, 4-2-3-1: Vlachodimos; Gilberto, Otamendi, Morato, Grimaldo; Fernandez, Florentino; Neres, Joao Mario, Rafa Silva; Ramos. All. Schmidt

Doppi ex e testa a testa

Danilo e Alex Sandro vantano un passato nel Porto e l'unico vero ex è ancora una volta il nuovo arrivato Angel Di Maria, esploso al Benfica prima di passare al Real Madrid. Tra i portoghesi non figurano ex della Juventus, ma soltanto Joao Mario, ex nerazzurro che si sta rilanciando in patria.

I testa a testa in Europa sono in totale 6 e sorridono ai portoghesi. 5 vittorie e una sconfitta per il Benfica contro la Juventus, di cui un paio nelle Semifinali di Coppa dei Campioni dell'edizione 1967-68, due nei Quarti di Finale di Coppa Uefa 1992-93 (in questo caso con il passaggio turno della Juventus) e il confronto più doloroso e recente di tutti in Semifinale di Europa League nella stagione 2013-14, che portò il Benfica all'ultimo atto contro il Siviglia allo Stadium.

La tradizione in Champions e la stella

Nicolas Otamendi, Goncalo Ramos
Benfica / Gualter Fatia/GettyImages

Il Benfica è una delle storiche della Champions anche se da ormai 60 anni deve convivere con la maledizione delle Finali. I due trionfi risalgono alle stagione 1960-61 e 1961-62, rispettivamente contro Barcellona e Real Madrid; dopo questi il Benfica ha perso ben 5 Finali di Coppa dei Campioni e 3 tra Coppa Uefa ed Europa league.

La stella del club potrebbe diventare presto l'attaccante portoghese classe 2001 Gonçalo Ramos, già 5 gol e 4 assist nelle prime 6 uscite del Benfica. Sarà pronto a raccogliere l'eredità di Nuñez?

Maccabi Haifa

Maccabi Haifa
Maccabi Haifa / Srdjan Stevanovic/GettyImages

La squadra destinata a diventare la quarta forza del girone e ad abbandonare presto la Champions League è senza dubbio il Maccabi Haifa. Non hanno in rosa calciatori che superano i 2 milioni di valutazione transfermarkt e, nonostante questo, sono giunti alla fase a gruppi della massima competizione europea dopo aver eliminato compagini di livello superiore come l'Olympiakos, l'Apollon e la Stella Rossa. Il girone però è proibitivo anche per un'eventuale retrocessione in Europa League.

Formazione tipo

Maccabi Haifa Probabile XI, 3-4-1-2: Cohen; Sundgren, Planic, Goldberg; Haziza, Lavi, Mohamed, Cornud; Chery; Pierrot, David. All. Bakhar.

Doppi ex e testa a testa

Non ci sono ex tra Juventus e Maccabi Haifa e soltanto due testa a testa tra italiani e israeliani. Stagione 2009-10, fase a gruppi di Champions League, alla Juventus di Ciro Ferrara bastarono le reti di Camoranesi e Chiellini per imporsi entrambe le volte per 1-0.

La tradizione in Champions e la stella

Frantzdy Pierrot
Frantzdy Pierrot / Srdjan Stevanovic/GettyImages

Questa rappresenta la terza partecipazione alla Champions League nella storia del Maccabi che non hai mai superato la fase a gruppi. Tra i più pericolosi degli israeliani il bomber Frantzdy Pierrot, attaccante haitiano arrivato in estate dal Guingamp e già a quota 5 reti in 6 gare nelle qualificazioni alla Champions League.

facebooktwitterreddit