Juventus

Il 'caso Vlahovic' e Allegri: le prospettive sul futuro alla Juve

Stefano Bertocchi
Massimiliano Allegri e Dusan Vlahovic
Massimiliano Allegri e Dusan Vlahovic / Jonathan Moscrop/GettyImages
facebooktwitterreddit

Più ancora della sconfitta in casa del Genoa che precede la finale di Coppa Italia di mercoledì sera, in casa Juventus tiene banco il 'caso Vlahovic', sostituito per l'ennesima volta in stagione da Massimiliano Allegri anche al Marassi e apparso questa volta abbastanza contrariato ed infastidito per la scelta del suo allenatore.

Massimiliano Allegri, Dusan Vlahovic
Massimiliano Allegri e Dusan Vlahovic / Marco Canoniero/GettyImages

In tanti accusano senza mezzi termini il tecnico bianconero di non riuscire a valorizzare un attaccante costato ben 75 milioni di euro a gennaio, ma lo stesso Allegri ha spiegato i motivi della sua decisione dell'immediato post partita: "Non deve sentirsi in difetto se non segna, contro il Genoa ha fatto una delle sue migliori partite a livello tecnico. L'ho tolto per farlo un po' rifiatare, ma sono contento della sua prestazione, deve trovare un equilibrio, è uno step che deve fare. Magari giocasse sempre così".

Il futuro di entrambi, però, non sembra essere in dubbio: secondo La Gazzetta dello Sport la coppia è destinata a restare insieme a lungo, sicuramente la prossima stagione. La Juve ripartirà da loro, con un attacco che la società vuole costruire intorno al serbo.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit