Icardi-Juve, ci risiamo: una pedina di scambio potrebbe sbloccare la trattativa

Nov 16, 2020, 6:24 PM GMT+1
Quality Sport Images/Getty Images
facebooktwitterreddit

Il nome di Mauro Icardi molto probabilmente non smetterà mai di ronzare intorno alle dinamiche di mercato della Juventus. Antico pallino di Fabio Paratici, prima scelta per la rivoluzione d'attacco bianconera fin da quando poi si virò con forza verso il pagamento della clausola rescissoria di Gonzalo Higuain, a più riprese la Juve ha provato a strapparlo all'Inter. Senza mai però esserci riuscita. Ma alla Continassa c'è sempre la pazienza tra le virtù principali, soprattutto sul mercato. Un obiettivo sfumato oggi, può concretizzarsi domani o ancora meglio dopodomani. E la stima nei confronti di Icardi resta intatta nonostante gli alti e bassi delle ultime stagioni. Con lo stesso Maurito che non ha mai smesso di strizzare l'occhio a un possibile futuro in bianconero, d'altronde la carta d'identità dice 27, per un centravanti il definitivo salto di qualità inizia proprio ora.

Mauro Icardi
Quality Sport Images/Getty Images

Pure dopo l'arrivo di Cristiano Ronaldo, la Juve ci ha provato e riprovato. Se nel 2016 è stata l'Inter a tirarsi indietro sul più bello, poi le cose tra i due club non sono di certo migliorate. Fallito l'assalto anche nel 2018, solo uno scambio con Paulo Dybala avrebbe reso possibile il colpo nel 2019. Negli scorsi mesi poi, nonostante la possibile sponda del Psg con il riscatto dell'argentino potenziale vantaggio per la Juve, l'effetto coronavirus ha spazzato via dai tavoli questo colpo per l'attacco. L'idea, però, resta. D'altronde resta tutt'altro che incedibile Icardi per il Psg, dove ha numericamente fatto il suo, ma poi sul campo è forse solo uno dei tanti e comunque un comprimario delle stelle Mbappé e Neymar.

Catherine Steenkeste/Getty Images

Una storia destinata a non cambiare pure dopo il prossimo ritorno in campo, l'infortunio che lo ha tenuto fermo nelle ultime settimane dovrebbe essere ormai alle spalle. E allora Icardi a lasciare Parigi ci pensa, in tal senso resta la Juve per lui una prima scelta se non la prima in assoluto. Ottimi i rapporti anche tra il suo entourage, guidato da anni da Wanda Nara, e lo stesso Paratici, dato che l'accordo sull'ingaggio non è mai sembrato un problema nei precedenti tentativi. Così come lo stesso Icardi resta una prima scelta per la Juve. E chissà che in caso di mancate svolte nella trattativa per il rinnovo di Paulo Dybala non possa essere proprio questa la chiave giusta per mettere tutti d'accordo. Solo un'idea per ora, un pò pazza, ma che potrebbe finalmente concretizzarsi con il tempo.

Segui 90min su FacebookInstagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A.

facebooktwitterreddit