Euro 2020

Presentazione I Nostri 21: Nuno Mendes

Marco Deiana
I Nostri 21: Nuno Mendes
I Nostri 21: Nuno Mendes / 90min
facebooktwitterreddit

Questa potrebbe essere l'estate di Nuno Mendes.

Il giocatore dello Sporting è al centro di diverse voci di mercato nelle ultime settimane. Alcuni dei più grandi club d'Europa sono in lizza per strappare la firma del terzino sinistro portoghese. Il calciatore ha una valutazione superiore ai 50 milioni di euro e un suo ottimo Europeo non farebbe altro che aumentare le sue quotazioni e l'interesse nei suoi confronti.

In attesa di Euro 2020, diamo un'occhiata più approfondita su Nuno Mendes e cosa possiamo aspettarci da lui.

Come si è comportato in questa stagione

Il basso profilo del campionato portoghese rispetto ad altri tornei in Europa, ha sicuramente oscurato le brillanti prestazioni di Nuno Mendes con la maglia dello Sporting.

Ha giocato gran parte delle partite come esterno a tutta fascia nel 3-4-2-1 costruito da Ruben Amorim. Mendes è stato parte integrante (e importante) della vittoria del campionato dello Sporting. È stato fenomenale in fase offensiva - nonostante i numeri stagionali di un gol e due assist in 35 partite non gli rendano giustizia - ma senza dimenticare i suoi compiti difensivi.

A suo agio in entrambe le fasi, il giovane portoghese ha avuto un ruolo enorme nel record di miglior difesa del campionato, con appena 20 gol incassati, e pochissimi sono arrivati dalla fascia di competenza di Nuno Mendes.

Se avesse messo in mostra questa qualità di rendimento in Premier League o ne LaLiga, oggi il portoghese avrebbe avuto una valutazione vicina ai 100 milioni di euro.

La sua posizione preferita

Si troverebbe sicuramente a suo agio nel ruolo di terzino sinistro, ma così facendo si rischia di limitare le sue spiccate caratteristiche offensive.

Uno dei segreti dello Sporting di questa stagione, è stato proprio l'utilizzo del 3-4-2-1 con Mendes impiegato lungo la corsia mancina, con compiti offensivi. Ma, come ha sottolineato il commissario tecnico portoghese Fernando Santos, siamo certi che brillerà anche in una difesa a quattro.

"Nuno Mendes gioca in un sistema diverso nel suo club, ma con il Portogallo Under 21 ha giocato in una difesa a quattro. È un giocatore di qualità e non avrà problemi ad adattarsi", afferma Santos. E ha aggiunto: "I nostri terzini di solito danno un grande contributo anche in fase offensiva e Nuno è molto abile a spingersi in avanti".

A chi somiglia calcisticamente?

Nel calcio attuale è difficile pensare ad un terzino così impressionante in entrambe le fasi di gioco, con la stessa fisicità di Mendes. La maggior parte dei calciatori eccelle in una fase ma sopravvive nell'altra, invece il portoghese domina ovunque.

Per questo motivo, forse, possiamo accostarlo - in parte - a Patrice Evra. Quando era nel miglior momento della sua carriera, il francese nel Manchester United era una forza dominante sia in difesa che in attacco, garantendo forza e abilità aeree, tanto da essere impiegato - in emergenza - anche da difensore centrale.

Nuno Mendes naturalmente non ha neanche minimamente l'esperienza calcistica di Evra, ma gioca già da veterano. Il fuoriclasse del Portogallo unisce maturità e estro, oltre ad una grande voglia di arrivare in alto, tipica della giovinezza.

Cosa dicono di lui i suoi compagni di squadra

"È un giovane pieno di qualità. Tutti hanno visto le ultime partite dello Sporting. Non fraintendetemi, è un giovane ricco di talento che darà molto al calcio sia con il Portogallo che nello Sporting". (Vitorino Antunes)

"Ha tante qualità e chi lo ha visto da più tempo lo conosce bene. Tra pochi anni sarà uno dei più grandi terzini d'Europa". (Tabata)

Cosa hanno detto Ruben Amorim e Fernando Santos

"È molto adulto nel mondo in cui gioca ed è fisicamente forte. Nuno Mendes è un talento puro. Penso che sarà il titolare con continuità del Portogallo come terzino sinistro per molti anni". (Ruben Amorim)

"Gioca con molto libertà. Ha un futuro molto promettente". (Fernando Santos)

Valutazione e potenziale su FIFA 21

L'anno scorso nessuno, al di fuori del Portogallo, sapeva chi fosse Nuno Mendes e - vi sembrerà strano - quest'anno non è neanche presente nella modalità Ultimate Team su FIFA 21.

Nonostante sia degno di una carta Team of the Season, non si trova da nessuna parte.

Se vuoi Mendes nella tua squadra, dovrai prenderlo tramite la modalità Carriera, dove lo troverai come esterno mancino con un overall di 77, ma - attenzione - ha un potenziale fino a 87, con alcune caratteristiche fisiche impressionanti.

Valutazione su Football Manager

Ve lo diciamo molto francamente: puoi essere definito un ragazzo prodigio nel calcio solo se lo dice Football Manager. Per questo motivo dobbiamo vedere come sono le sue caratteristiche su FM.

E non ci sorprende vedere dei numeri molti interessanti sul profilo di Nuno Mendes.

Come puoi vedere, inizialmente è un terzino sinistro molto solido

Nuno Mendes su Football Manager 2021
Nuno Mendes su FM 2021

Ma se decidi di crescerlo nella tua squadra fino al 2030, sappi che potresti ritrovarti in rosa un giocatore veramente speciale.

Nunu Mendes su Football Manager nel 2030
Nuno Mendes su FM 2021 nel 2030

Che scarpe indosserà a Euro 2020

Nuno Mendes si è divertito a sfoggiare diversi tipi di scarpe Adidas durante a stagione, l'ultimo nella collezione è stato il modello Nemeziz 1.

Considerando il suo gioco di gambe e la sua preferenza su colori eccentrici, ci aspettiamo di vedere Mendes cambiare scarpe sfruttando principalmente i colori rossi, blu e bianchi.

Quanto giocherà a Euro 2020

Fernando Santos ha sempre avuto il desiderio di dare a Mendes il tempo necessario per essere all'altezza delle aspettative nella scena internazionale, quindi ciò potrebbe significare tenere il fuoriclasse dello Sporting lontano dai riflettori, anche se i tifosi portoghesi non saranno contenti.

Nel ruolo di terzino sinistro la concorrenza nel Portogallo è elevata. I titolari potrebbero essere Joao Cancelo del Manchester City e Raphael Guerreiro del Borussia Dortmund, ma il giovane portoghese ha sicuramente le qualità per avere un ruolo da protagonista quest'estate.

Insomma, non sarà un pilastro della formazione del Portogallo, ma non pensare che Mendes sia stato convocato solo per fare esperienza. È lì perché è abbastanza bravo da poter scendere in campo e noi speriamo di vederlo spesso in campo.

facebooktwitterreddit