Presentazione I Nostri 21: Bukayo Saka

Alessio Eremita
I Nostri 21: Bukayo Saka
I Nostri 21: Bukayo Saka / 90min
facebooktwitterreddit

Non è mai facile farsi un nome da giovane in Premier League, ma integrarsi perfettamente all'interno di una squadra e diventarne il giocatore più importante nel giro di un anno? Bene, questa è un'altra cosa. Tornando alla stagione 2019/20, quello di Bukayo Saka era un nome che in pochi conoscevano.

Il talento dell'Arsenal aveva giocato appena sette minuti nel campionato inglese, venendo impiegato soltanto per le gare di coppa. E dopo due anni è diventato parte integrante della squadra di Gareth Southgate che parteciperà a Euro 2020 e, nonostante l'enorme qualità della rosa, anche Saka avrà le sue chance per emergere. Merita una possibilità per quanto dimostrato nell'arco della stagione. E 90min vi offre un'analisi approfondita della giovane promessa dei Gunners.

Come si è comportato in questa stagione

È stato brillante, cos'altro aggiungere? Un diciannovenne, che si inserisce così rapidamente nella prima squadra di uno dei più grandi club del paese, si aspetta di ricevere una mano dai giocatori più esperti. Ma a Saka non è stato concesso tale privilegio. È stata proprio lui la colonna portante dell'Arsenal, tanto da far apparire la squadra più debole quando non disponibile a scendere in campo.

Saka si è rivelato fondamentale in ogni formazione schierata dal tecnico Mikel Arteta, anche se i cinque gol e quattro assist collezionati nella Premier League 2020/21 potrebbero non esaltare i più. Osservando le difficoltà incontrate dall'Arsenal quest'anno, il contributo dato da Saka è encomiabile.

La sua posizione preferita

Una delle caratteristiche migliori di Saka è l'adattabilità a qualsiasi posizione. Molti calciatori giocano per tutta la carriera in un'unica posizione - o magari due - ma il talento dell'Arsenal è già stato schierato sulla fascia sinistra, dietro gli attaccanti, da trequartista, e anche come terzino.

Indubbiamente, la sua posizione migliore è largo sulla corsia mancina nel tridente offensivo, dove può puntare i difensori e avvicinarsi alla porta. Lui stesso ha ammesso di preferire una posizione più avanzata rispetto a quella del terzino. Se non altro, questo testimonia la grande fiducia che nutre nei propri mezzi, preferendo essere coinvolto in ogni azione e non restare in campo da estraneo al gioco.

A chi somiglia Saka?

Con le dovute proporzioni, Saka è molto simile alla leggenda Robert Pires. Entrambi sono dotati di grande velocità, grazie alla quale il talento inglese è capace (così come lo era il francese) di terrorizzare le difese. Gli avversari non solo devono tenere d'occhio i suoi inserimenti senza palla, ma anche le giocate individuali sempre orientate verso la porta. Come le ali tradizionali, ha un ottimo senso di inserimento. Inoltre, vanta - come Pires, appunto - un brillante controllo del pallone nello stretto.

Quello che hanno detto i suoi compagni di squadra

“Il mio compagno Bukayo Saka sarà fortunatamente nella rosa dell'Inghilterra. È un calciatore di qualità." (Kieran Tierney, terzino dell'Arsenal)

“È un giocatore di livello, ha una forte mentalità, che è raro vedere in giocatori giovani come lui. È un professionista esemplare. Sono sicuro che diventerà un calciatore di caratura mondiale e per questo motivo siamo molto felici che giochi con noi all'Arsenal." (Bernd Leno, portiere dell'Arsenal)

"È davvero umile, rispettoso ma anche la giusta personalità per chiedere sempre il pallone, prendere decisioni. È una cosa inusuale per uno della sua età. Abbiamo bisogno di questa leadership." (Mikel Arteta, allenatore dell'Arsenal)

Valutazione e potenziale su FIFA 21

Non è una sorpresa che il rating di Saka su FIFA sia aumentato molto velocemente negli ultimi anni. La valutazione data da FIFA 21 al nazionale inglese parte da un overall pari a 79, una decisione che ha messo d'accordo tutti. E con un po' di allenamento, il punteggio complessivo del calciatore può raggiungere quota 88, tra i migliori del videogioco.

Valutazione su Football Manager

Ogni appassionato di Football Manager è alla ricerca di un ragazzo prodigio che si possa acquistare a poco e trasformare in una stella, giusto? Ecco, Saka è ciò che fa per voi. Assolutamente una giovane promessa, economico non tanto.

L'esterno dell'Arsenal è valutato 26 milioni di sterline all'inizio della carriera, ma se il budget del tuo club te lo permette, allora acquistalo! A soli 18 anni vanta statistiche fisiche e mentali invidiabili e grazie a un mirato allenamento quotidiano i suoi valori potrebbero raggiungere quelli dei migliori al mondo.

Quali scarpe indosserà a Euro 2020

Non molti calciatori utilizzano scarpe targate New Balance, ma la casa produttrice è in graduale risalita offrendo prodotti all'altezza della concorrenza. Saka indossa scarpini Furon V6+, gli stessi che utilizzerà durante EURO 2020.

Quanto giocherà a Euro 2020

Considerando l'enorme tasso tecnico dell'attacco a disposizione di Southgate, Saka farà fatica a imporsi. Tuttavia, grazie alla duttilità che lo contraddistingue, garantisce numerose soluzioni offensive al ct. Utile sia in fase di ripiegamento sia in posizione avanzata sulla fascia.

Il gol-vittoria realizzato contro l'Austria al Riverside Stadium rappresenta un ottimo biglietto da visita e saremmo sorpresi se non debuttasse in un torneo internazionale.

facebooktwitterreddit