Roma

I Friedkin riportano un trofeo a Roma: quanto hanno investito in due anni

Alessio Eremita
Dan Friedkin
Dan Friedkin / Silvia Lore/GettyImages
facebooktwitterreddit

“È un’emozione enorme, sono molto contento che la Roma sia tornata a vincere dopo tutto questo tempo, lo meritava la tifoseria, lo meritava la città e lo meritava la squadra. È un giorno importante per la Roma, so che lo aspettavate da tanto tempo”. Con queste parole Dan Friedkin ha celebrato la vittoria della Conference League da parte della Roma, che ha battuto in finale il Feyenoord grazie alla rete di Nicolò Zaniolo. La famiglia di imprenditori statunitensi è riuscita a riportare un trofeo nella Capitale giallorossa dopo quattordici anni. Ma soprattutto dopo aver investito 563,9 milioni di euro in due anni di gestione: 199 milioni di euro per l'acquisto delle quote, 359 milioni di euro in versamenti e 5,9 milioni di euro per l'acquisto di ulteriori azioni in Borsa.

Dan Friedkin, Ryan Friedkin
Dan Friedkin, Ryan Friedkin / Silvia Lore/GettyImages

Nel frattempo, la proprietà americana ha lanciato una Opa totalitaria sulle azioni della Roma in modo da portare il club giallorosso fuori dalla Borsa. Servirà l'approvazione della Consob prima di procedere. Come riportato da Calcio e Finanza, ecco la cronistoria degli investimenti fatti dai Friedkin:

  • 10 milioni nell’agosto 2020;
  • 53 milioni nel settembre 2020;
  • 29,6 milioni nell’ottobre 2020;
  • 40 milioni nel dicembre 2020;
  • 10,5 milioni nell’aprile 2021;
  • 10 milioni nel maggio 2021;
  • 10,2 milioni nel giugno 2021;
  • 25 milioni nel luglio 2021;
  • 60 milioni nell’agosto 2021;
  • 25,9 milioni nel settembre 2021;
  • 10 milioni nell’ottobre 2021;
  • 10 milioni nel novembre 2021;
  • 15,8 milioni nel dicembre 2021;
  • 25 milioni nel gennaio 2022;
  • 7,5 milioni nel febbraio 2022;
  • 6,5 milioni nel marzo 2022;
  • 10 milioni nell’aprile 2022.

Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit